Archivio di sguggiari.ch

NEWS 2017

Gennaio - Giugno

Luglio - Dicembre

NEWS 2016

NEWS 2015

NEWS 2014

NEWS 2013

NEWS 2012

NEWS 2011

NEWS 2010

NEWS 2009

NEWS 2008

NEWS 2007

space

 

A R C H I V I O     N E W S     2 0 1 7

Elenco news da luglio a dicembre 2016

• 15 giugno - Trasferimento dell'ETR 470-9 "Insubrico" FFS in Italia
• 27 maggio - 50esimo anniversario della chiusura della Ferrovia Lugano-Tesserete
• 15 maggio - Diverse news in breve
• 30 aprile - Scontro tra due treni TILO a Chiasso
• 27 aprile - ETR 610 002 incidentato di Trenitalia rientrato in Italia
• 14 aprile - Boccola surriscaldata per la Ae 8/14 11801
• 5 aprile - Doppia trazione ETR 610 Trenitalia e FFS
• 1 aprile - Incidente di Lucerna: ETR 470 009 in sostituzione dell'ETR 610 002
• 17 marzo - DB ICE 4 sul Gottardo
• 7 marzo - 1997 - 2017: 20 anni Arcobaleno
• 18 febbraio - Livello sonoro nella Galleria di base del San Gottardo
• 10 febbraio - FFS Re 6/6 11620 "Wangen bei Olten" rottamata
• 30 gennaio - 18 locomotive Vectron per FFS Cargo International
• 18 gennaio - Simulatore Ae 6/6: interfaccia con modellino H0
• 3 gennaio - Bombardier Twindexx RABe 502 / RABDe 502

15 GIUGNO

Trasferimento dell'ETR 470-9 "Insubrico" FFS in Italia

Permalink a questo articolo.

Giovedì 15 giugno, giornata nella quale in Ticino è tutto fermo a causa della festività del Corpus Domini, la Re 620 030-7 ha trasferito in Italia tre delle nove carrozze dell'ETR 470-9 "Insubrico". Come ricorderete, gli ETR 470-2, 3 e 5 delle FFS sono stati accantonati nell'aprile 2015. L'ETR 470-9 ha invece continuato a circolare fino a dicembre 2015 assieme agli altri ETR 470 appartenenti a Trenitalia. Dopo l'ultimo viaggio effettuato per conto di Trenitalia verso metà dicembre 2015, l'"Insubrico" è stato trasferito il 14 dicembre da Chiasso a Wiler, luogo in cui è rimasto fino ad oggi in attesa che si decidesse cosa farne. Il trasporto di oggi di parte del treno verso l'Italia lascia intendere che l'idea di preservare il treno completo sia definitivamente tramontata. Cosa ne sia stato (o cosa sarà) delle altre sei carrozze non è al momento chiaro.
Alcune fotografie del trasferimento scattate a Castione e a Giubiasco sono disponibili nella galleria fotografica.

Trasferimento FFS ETR 470-9
Foto: sguggiari.ch - FFS ETR 470-9

Permalink a questo articolo.

torna su

27 MAGGIO

50esimo anniversario della chiusura della Ferrovia Lugano-Tesserete

Permalink a questo articolo.

Esattamente 50 anni fa, il 27 maggio 1967, la Ferrovia Lugano-Tesserete, conosciuta come "Sposina", compiva il suo ultimo viaggio. La linea, aperta il 28 luglio 1909, aveva una lunghezza di 7.8km e una pendenza massima del 60 permille. Durante l'intero periodo di attività sono state sempre utilizzate le elettromotrici a scartamento metrico BDe 4/4 1-3 (ex BCFe 4/4) costruite nel 1909 dalla SWS (Schweizerische Wagons- und Aufzügefabrik AG Schlieren-Zürich) che funzionavano con una tensione di linea di 1000V a corrente continua. Con una velocità massima di 45km/h era possibile raggiungere Tesserete (rispettivamente Lugano) in circa 29 minuti.
La chiusura della ferrovia e la sostituzione del servizio con una linea di autobus è stata decisa a seguito degli importanti investimenti necessari per rinnovare sia l'infrastruttura che il materiale rotabile, entrambi oramai ridotti in uno stato precario.
Uno degli aneddoti più radicati nella memoria popolare è quello della presenza di Benito Mussolini fra gli operai che hanno scavato il tunnel Belvedere, lungo 68m, di Porza. La galleria è tutt’oggi conosciuta come "la galleria del duce". Sulla veridicità storica di questa leggenda ci sono però pareri discordanti...
Una grande collezione di immagini della Ferrovia Lugano-Tesserete è disponibile sul sito dell'Archivio audiovisivo di Capriasca e Val Colla.

Ferrovia Lugano-Tesserete
Foto: Ferrovia Lugano-Tesserete

Permalink a questo articolo.

torna su

15 MAGGIO

Diverse news in breve

Di seguito un elenco di brevi news recenti:
• Il 2 maggio BLS ha comunicato l'assegnazione a Stadler il mandato per la costruzione di 58 Flirt da 6 casse per un valore totale di circa 650 milioni di franchi. I nuovi treni andranno a sostituire a partire dal 2021 i vecchi treni del tipo EW III, RBDe 565 e RBDe 566 II.
• I due Flirt TILO incidentati convolti nell'incidente di Chiasso sono stati trasferiti a nord delle Alpi il 14 maggio per la riparazione.
• La Ae 8/14 11801 difettosa è stata nel frattempo trasferita a Bellinzona presso le Officine.
• Domenica 14 maggio il RAe TEE 1053 di SBB Historic è giunto in Ticino in occasione di un viaggio culinario. Link: foto, video 1, video 2.

58 Flirt Stadler per BLS
Foto: Stadler/BLS - Flirt Stadler per BLS

Permalink a questo articolo.

torna su

30 APRILE

Scontro tra due treni TILO a Chiasso

Verso le 6 di sabato 29 aprile due treni RABe 524 TILO si sono urtati durante una manovra nella stazione di Chiasso. L'incidente non ha provocato feriti ma i due treni coinvolti (RABe 524 107 e 115) sono rimasti danneggiati. I danni sul 107 (foto) non parrebbero essere molto gravi, mentre la cassa D del treno 115 presenta un taglio nella parte inferiore che non sarà certamente facile riparare. In altri casi analoghi (incidente di Lenzburg del dicembre 2012) è stato necessario sostituire la cassa danneggiata in alluminio con una nuova.
Sulle cause dell'incidente non sono ancora state diffuse notizie certe, anche se è possibile farsi un'idea guardando le fotografie scattate subito dopo l'incidente.

TILO RABe 524 107 incidentato a Chiasso
Foto: sguggiari.ch - TILO RABe 524 107 incidentato

Permalink a questo articolo.

torna su

27 APRILE

ETR 610 002 incidentato di Trenitalia rientrato in Italia

Il 22 marzo scorso, come riportato da praticamente tutti i media, l'ETR 610 002 di Trenitalia è deragliato all'uscita della stazione di Lucerna, rendendo inservibile l'intera stazione FFS per interi giorni.
A seguito dei lavori di sgombero il convoglio è stato separato in due tronconi di tre, rispettivamente quattro carrozze e parcheggiato provvisoriamente su due binari della stazione di Lucerna. Il 6 aprile, due settimane dopo il deragliamento, le prime tre carrozze sono state rimpatriate passando dalla linea di montagna del Gottardo al traino della Re 4/4 II 11161 verde.
Quasi tre settimane dopo, il 26 aprile, è stato il turno delle rimanenti 4 carrozze, trainate questa volta dalla Re 4/4 II 11192 rossa. Da notare che le due carrozze più danneggiate hanno ricevuto dei carrelli nuovi nel deposito di Lucerna per permetterne il trasporto verso sud su rotaia.
Per dovere di cronaca occorre segnalare che non sono ancora state divulgate informazioni riguardanti le cause del deragliamento.

ETR 610 002 incidentato
Foto: sguggiari.ch - TI ETR 610 002 incidentato

Permalink a questo articolo.

torna su

14 APRILE

Boccola surriscaldata per la Ae 8/14 11801

L'8 aprile scorso la Ae 8/14 11801 (anno di costruzione 1931) del team Historic di Erstfeld ha effettuato una delle classiche corse sulla linea storica del Gottardo durante la quale viene offerta la possibilità di viaggiare in cabina di guida. Tra Giornico e Bodio, il personale ha notato un forte odore di fumo proveniente dalla sala macchine. A seguito di un controllo il problema è stato subito localizzato nel terzo asse motore della semi-locomotiva II. Le fiamme che fuoriuscivano da una delle due boccole sono state prontamente spente, ma il danno oramai era già stato fatto. In seguito la locomotiva è stata trainata a velocità ridotta fino a Biasca con il treno di soccorso e spegnimento (TSS) delle FFS.
Questo problema rischia di mettere un grosso punto di domanda al futuro di questa imponente locomotiva: al giorno d'oggi, infatti, è molto difficile trovare qualcuno che abbia ancora le competenze e gli strumenti necessari per poter fondere una bronzina di questo tipo. Se aggiungiamo all'equazione le note difficoltà finanziarie di FFS Historic, ecco che la possibilità di un lungo, se non definitivo, stop forzato è tutt'altro che irrealistica.
Una descrizione dettagliata di quanto successo è disponibile in tedesco sul sito del team Historic di Erstfeld nell'articolo "Heissläufer an der Ae 8/14 11801".

FFS Ae 8/14 11801
Foto: sguggiari.ch - FFS Ae 8/14 11801 a Biasca

Permalink a questo articolo.

torna su

5 APRILE

Doppia trazione ETR 610 Trenitalia e FFS

Mercoledì 5 aprile 2017 è stata effettuata per la prima volta una corsa commerciale con una doppia trazione di ETR 610 di Trenitalia e delle FFS. L'EC13 è partito alle 7:09 con in testa l'ETR 610 001 di Trenitalia e in seconda posizione l'ETR 610 007 delle FFS.
Questa composizione è stata resa necessaria dall'incidente di Lucerna dello scorso 22 marzo in cui l'ETR 610 002 di Trenitalia è rimasto seriamente danneggiato. In futuro questa combinazione potrebbe diventare una normalità, sia in vista delle vacanze pasquali che della grossa revisione a cui saranno sottoposte le composizioni svizzere.

TI ETR 610 001 e FFS ETR 610 007 a Taverne
Foto: sguggiari.ch - TI ETR 610 001 e FFS ETR 610 007 a Taverne

Permalink a questo articolo.

torna su

1 APRILE

Incidente di Lucerna: ETR 470 009 in sostituzione dell'ETR 610 002

Poco più di una settimana fa, il 22 marzo, l'ETR 610 002 di Trenitalia è rimasto coinvolto in un incidente a Lucerna che ha causato l'interruzione della circolazione in tutta la stazione di Lucerna fino a domenica 26 marzo. Il treno è deragliato per causa ancora da stabilire e alcune carrozze hanno divelto parecchi pali della linea aerea prima di finire adagiate su un fianco accanto ai binari.
A seguito di questo incidente Trenitalia si è ritrovata con un treno in meno con cui coprire le relazioni internazionali Svizzera-Italia. Per far fronte a questo problema, FFS e Trenitalia hanno trovato un accordo per noleggiare a Trenitalia l'ultimo ETR 470 di loro proprietà non ancora demolito. L'ETR 470 009, a differenza delle altre tre composizioni, non è stato demolito a Kaiseraugst bensì ricoverato in un capannone di una ditta privata a Biberist all'inizio del 2016.
Dopo una breve serie di test per verificare il corretto funzionamento di tutti i sistemi, il treno è stato subito impiegato come EC153 Basilea-Milano ieri sera. Una volta giunto a destinazione, il treno sarà ripellicolato provvisoriamente con i colori Trenitalia ed inizierà nei prossimi giorni a circolare sulla tratta del Gottardo. Dato che l'ETR 470 non può circolare nel tunnel di base del San Gottardo, i treni effettuati con questa composizione saranno deviati sulla tratta di montagna ed impiegheranno circa 40' in più per arrivare a destinazione. A titolo di risarcimento le FFS, in collaborazione con Trenitalia, hanno deciso di offrire a tutti i passeggeri che circoleranno su questi collegamenti un buono di 5.- valido in tutti i ristoranti della catena Nordsee, conosciuta in tutto il mondo per le sue specialità a base di pesce.

ETR 470 009 come EC153 il 31.03.2017 a Bellinzona
Foto: sguggiari.ch - ETR 470 009 come EC153 il 31.03.2017 a Bellinzona

Permalink a questo articolo.

torna su

17 MARZO

DB ICE 4 sul Gottardo

Martedì 14 marzo 2017 un ICE 4 delle ferrovie tedesche DB ha raggiunto per la prima volta il sud delle Alpi per delle corse di prova che si protrarranno fino al 23 marzo. I test prevedono quattro volte al giorno il tratto Airolo-Bodio e ritorno, mentre durante la notte il treno è sistemato a Göschenen.
Questi test sono necessari nell'ambito dell'omologazione in Svizzera di questi treni in vista di un futuro impiego in alcune relazioni con la Germania. L'ICE 4 esiste in configurazione da 7 e da 12 casse. L'unità 9004 che effettua in questi giorni i test sul Gottardo è una delle 85 composizioni da 12 elementi lunga in totale 346m e con una massa di 713t. La velocità massima del treno è di 250 km/h, anche se in Svizzera sarà limitata a 200 km/h. Per i test sul Gottardo, invece, il treno non può superare gli 86 km/h.
Da notare che l'ICE 4 è il primo treno ETCS only ad essere circolato autonomamente su rete svizzera. Il termine ETCS only indica treni che non sono più provvisti dei sistemi di sicurezza nazionali, per la Svizzera ZUB e Integra Signum. L'apparecchio ETCS di bordo dell'ICE 4 è conforme alla Baseline 3 (SRS 3.4.0) che permette di circolare in modalità ETCS L1 LS, rendendo così di fatto superflui i vecchi sistemi di sicurezza nazionali. Dato però che la rete FFS non è ancora stata equipaggiata completamente con questa nuova tecnologia, il treno può circolare autonomamente solo con una speciale autorizzazione e unicamente su alcune linee.

DB ICE 4 sul Gottardo
Foto: sguggiari.ch - DB ICE 4 a Göschenen

Permalink a questo articolo.

torna su

7 MARZO

1997 - 2017: 20 anni Arcobaleno

Nel 2017 la Comunità tariffale Arcobaleno compie 20 anni. Per l'occasione un Flirt TILO, nello specifico l'RABe 524 116, ha ricevuto il logo visibile nell'immagine sottostante su entrambe le testate.
Come indicato sul logo, visitando il sito arcobaleno.ch/venti è possibile trovare più informazioni sugli eventi previsti in occasione dell'anniversario.

AGGIORNAMENTO: il logo è stato al momento applicato anche a molte altre composizioni, non solo al RABe 524 116 come indicato originariamente. È quindi plausibile che tutti i TILO lo riceveranno.

Edit: aggiornato 1'11 marzo 2017, 16:10

TILO RABe 524 116 20 anni Arcobaleno
Foto: sguggiari.ch - TILO RABe 524 116

Permalink a questo articolo.

torna su

18 FEBBRAIO

Livello sonoro nella Galleria di base del San Gottardo

La Galleria di base del San Gottardo è aperta ufficialmente da poco più di due mesi e per la maggioranza dei pendolari è oramai diventata una cosa normale. Oltre ai grossi problemi negli impianti di climatizzazione degli ETR 610, quasi sempre in modalità "polo nord" o "deserto del Sahara", un altro tema discusso frequentemente dagli utilizzatori abituali è il rumore di fondo che si sente in galleria. Oggettivamente si sente una notevole differenza tra il rumore dentro e fuori dal tunnel. Per avere una base di paragone sono state quindi effettuate delle misure indicative utilizzando una App installata sul telefonino. La precisione non è sicuramente elevata ma queste misure permettono di comparare in maniera relativa le varie situazioni. Tutte le misure sono state fatte in una carrozza di prima classe in cui non era presente praticamente nessuno. Il significato dei valori in dB lo si può comprendere grazie alla seguente tabellina:
• 80 dB: Camion pesante a 1 m
• 70 dB: Aspirapolvere a 1 m; radio ad alto volume
• 60 dB: Ufficio rumoroso, radio, conversazione
• 50 dB: Ambiente domestico; teatro a 10 m

Comparazione fra diversi tipi di treno

Attualmente nel tunnel circolano unicamente i seguenti treni passeggeri: ICN (RABDe 500), ETR 610 (FFS e TI), e composizioni reversibili formate da Re 460, carrozze intermedie e carrozze pilota. Il confronto tra le tre tipologie di treni mostra chiaramente che gli elettrotreni (ICN e ETR 610) hanno un livello sono di circa 73-74 dB, mentre la carrozza Apm 61 impiegata nelle composizioni reversibili raggiunge i 78 dB. Su questa carrozza risulta praticamente impossibile conversare normalmente con i propri compagni di viaggio. Ricordiamo che indicativamente, ad un aumento dell'intensità sonora di 3 decibel corrisponde circa un raddoppio della percezione soggettiva del rumore. Una delle cause più plausibili per questa differenza di livello è sicuramente il fatto che gli elettrotreni sono parzialmente pressurizzati, mentre le carrozze utilizzate nelle composizioni reversibili non lo sono. Inoltre ci sono almeno una decina di anni di differenza tra la progettazione dei carrelli delle carrozze e quella degli ICN.

Livello sonoro nella Galleria di base del San Gottardo: Apm 61, ETR 610 e ICN
Foto: sguggiari.ch

Comparazione fra diverse situazioni

Come mostrato sopra, il treno composto da carrozze "classiche" è risultato essere il più rumoroso di tutti. A titolo di paragone sono state quindi effettuate delle misure anche in altre situazioni. Come si può vedere nell'immagine, il livello di rumore nelle altre circostanze non raggiunge mai i limiti misurati nella galleria di base del San Gottardo. Nella galleria del Ceneri, addirittura, la media del rumore misurato è identica alla quella rilevata su una tratta normale a cielo aperto. Il motivo principale è sicuramente dato dalla differenza notevole di velocità a cui vengono percorsi i due tunnel ma non è da escludere che ci possano essere altri fattori, come ad esempio il profilo della canna del tunnel o il tipo di binario.

Livello sonoro FFS Apm 61
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

10 FEBBRAIO

FFS Re 6/6 11620 "Wangen bei Olten" rottamata

Dopo la Re 6/6 11673 "Cham" rottamata a luglio dello scorso anno, è arrivata l'ultima ora anche per la Re 6/6 11620 "Wangen bei Olten". La locomotiva è stata trasportata su gomma nel tardo pomeriggio di venerdì 10 febbraio dalle Officine FFS di Bellinzona alla sede dell'impresa di riciclaggio luganese Vismara & Co.
La Re 6/6 11620 "Wangen bei Olten" era rimasta coinvolta in un incidente a St. Maurice (VS) assieme alla Re 6/6 11640 "Münchenstein", la quale è stata però riparata nel 2016.

SBB Re 6/6 11620 Wangen bei Olten rottamata
Foto: sguggiari.ch (Fabio Pescia) - FFS Re 6/6 11620 "Wangen bei Olten"

Permalink a questo articolo.

torna su

30 GENNAIO

18 locomotive Vectron per FFS Cargo International

FFS Cargo International ha comunicato il 30 gennaio l'ampliamento della propria flotta con 18 nuove locomotive Vectron di Siemens, con opzione per altre 8. Queste locomotive andranno ad aggiungersi alle locomotive noleggiate da ELL (European Locomotive Leasing) giunte in Ticino lo scorso novembre. Anche queste 18 nuove locomotive non saranno acquistate direttamente dalle FFS: negli ultimi anni si sta sempre di più diffondendo il concetto del noleggio a lungo termine di materiale rotabile. La ditta Reichmuth Infrastruktur Schweiz ha fondato la LokRoll AG, la quale ha acquistato le locomotive e le noleggerà per 15 anni alle FFS, le quali si occuperanno di diverse attività quali la gestione delle consegne e della manutenzione.
Le nuove locomotive multisistema saranno omologate in Germania, Austria, Italia e Svizzera. Rispetto alle macchine noleggiate da ELL, mancherà il pacchetto Olanda. Le locomotive avranno una potenza di 6'400 kW, mentre la velocità massima sarà di 160 km/h. L'inizio della fornitura è previsto per dicembre 2017. Riguardo la livrea non è ancora stato pubblicato nulla, così come per l'ammontare della transazione.

Siemens Vectron per FFS Cargo International
Foto: Siemens

Permalink a questo articolo.

torna su

18 GENNAIO

Simulatore Ae 6/6: interfaccia con modellino H0

In relazione al progetto del simulatore della Ae 6/6, nell'estate 2016 è nata l'idea di far muovere un modellino di locomotiva in scala H0 (1:87) sincronizzato con simulazione. Nel corso degli ultimi mesi, coloro che seguono assiduamente la pagina Facebook di sguggiari.ch hanno già potuto vedere un paio di video in anteprima, anche se il vero scopo del progettino non è mai stato svelato fino in fondo.
A progetto praticamente concluso, è ora disponibile una nuova pagina nella sezione del sito dedicata al simulatore che descrive in dettaglio quanto realizzato. Buona lettura.

Interfaccia modello H0 DCC con Arduino e schermo LCD touchscreen
Foto: sguggiari.ch - Interfaccia modellino con Arduino e schermo LCD touchscreen

Permalink a questo articolo.

torna su

3 GENNAIO

Bombardier Twindexx RABe 502 / RABDe 502

La trasmissione svizzero-tedesca Rundschau ha diffuso a metà dicembre un servizio in cui si metteva in dubbio la messa in esercizio dei primi treni a due piani Twindexx RAB(D)e 502 prevista per dicembre 2017. Ricordiamo che la messa in esercizio era prevista inizialmente per il dicembre 2013, data posticipata più volte a causa di innumerevoli problemi di Bombardier (link) e di modifiche rese necessarie dalla legge sui disabili (link).
A seguito dei questo servizio, le FFS hanno attivato a metà dicembre una pagina internet per cercare di fare chiarezza sull'argomento. Riassumendo quanto scritto dalle FFS, l'omologazione dei treni è prevista entro l'estate 2017. A partire da quella data inizieranno delle corse con passeggeri nell'ambito del cosiddetto esercizio di prova. In seguito, se i treni non mostreranno problemi tali da compromettere l'orario, saranno impiegati regolarmente a partire dal cambio d'orario del dicembre 2017 sull'asse San Gallo-Ginevra. Sarà la volta buona? Non resta che aspettare...

FFS RABe 503 203 a Thalheim-Altikon
Foto: FFS - RABe 503 203 a Thalheim-Altikon

Permalink a questo articolo.

torna su

torna alla homepage