Archivio di sguggiari.ch

NEWS 2017

NEWS 2016

NEWS 2015

NEWS 2014

NEWS 2013

NEWS 2012

NEWS 2011

Gennaio - Giugno

Luglio - Dicembre

NEWS 2010

NEWS 2009

NEWS 2008

NEWS 2007

space

 

A R C H I V I O     N E W S     2 0 1 1

30 GIUGNO

Pendolino ČD 680

Il Pendolino ČD 680 delle ferrovie ceche (České dráhy) è un elettrotreno ad assetto variabile di 7 elementi prodotto dalla Alstom che si basa in gran parte sull'ETR 470 Cisalpino. Inizialmente il Pendolino avrebbe dovuto essere omologato in Repubblica Ceca, Slovacchia, Austria e Germania ma fino ad oggi, a causa di vari problemi di omologazione, non è mai stato impiegato in viaggi commerciali in Germania.
Secondo i piani iniziali, il treno avrebbe dovuto essere costruito da un consorzio formato da CKD, Moravskoslezská Vagónka, Siemens e Fiat Ferroviaria ma, per vari motivi, la costruzione è iniziata solo 5 anni dopo completamente da parte di Alstom.
L'entrata in servizio era pianificata nel 2003/2004 sulla linea Dresda-Praga-Vienna ma... [continua]

Pendolino ČD 680
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

16 GIUGNO

FART ABe 4/8 - Centovalli Express

È giunto in settimana in Ticino, trasportato su tre camion, il primo ABe 4/8 "Centovalli Express" delle FART rinnovato presso gli stabilimenti Bombardier di Villeneuve. Si tratta del primo dei quattro elettrotreni ABe 4/6 (55-58) che è stato trasformato in ABe 4/8 con l'aggiunta di un nuovo elemento intermedio. Oltre al modulo supplementare sono stati rifatti gli interni, cambiate le finestre, installato un impianto di climatizzazione e adattato l'elettronica di bordo. Il numero di posti a sedere passerà dagli attuali 82 posti a 120 posti per treno ed inoltre saranno riclassificati come ABe 4/8 45-48. L'entrata in servizio del primo convoglio è prevista prossimamente.

Edit: aggiornato il 27 giugno 2011, 20.42

FART ABe 4/8 45 Centovalli Express a Villeneuve
Foto: Marco M.

Permalink a questo articolo.

torna su

13 GIUGNO

Tour fotografici ferroviari

All'inizio di giugno mi sono recato in Italia per l'annuale tour fotografico organizzato dagli oramai ex-colleghi di lavoro. Quest'anno la scelta è caduta sulla zona di Torino, in particolare sulla Ferrovia Torino Ceres e sulla Ferrovia Canavese, oggi entrambe parte del Gruppo Torinese Trasporti GTT. Per l'occasione ho deciso di riorganizzare un po' le foto dei tour degli anni passati e di riunirle in una nuova sotto-sezione della parte fotografica del sito. Ecco quindi online le foto del 2011 (Torino) e quelle del 2010 (Milano). Gli anni precedenti seguiranno non appena avrò il tempo di elaborare e scegliere le fotografie.

ALn 668.906 Ferrovia Torino Ceres
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

31 MAGGIO

Radiazione ETR 470 FFS

Le FFS hanno annunciato oggi in conferenza stampa che i 4 ETR 470 verranno definitivamente messi fuori servizio a fine 2014, ovvero al momento in cui raggiungeranno la metà della loro durata di vita (4.2 milioni di km) e necessiterebbero quindi di una grossa revisione. L'annuncio è stato fatto a seguito delle numerose polemiche sorte negli scorsi giorni dopo l'incendio di Ambrì.
Nonostante il dimezzamento dei guasti riscontrato da quando la manutenzione è stata portata a Basilea, il mantenimento di questi treni rimane molto oneroso. Le FFS investiranno nei prossimi anni 12 milioni di franchi per garantire la qualità dei propri 4 treni fino al 2014. Sulla linea del Gottardo gli ETR 470 sostituiranno anche l'unica coppia effettuata con degli ETR 610 (EC153/158), che verranno tutti spostati sull'asse del Sempione. Inoltre saranno in parte impiegati dei treni tradizionali con carrozze e locomotiva, in modo da permettere delle soste di manutenzione più lunghe per i Pendolini.
Per chi fosse interessato è disponibile il comunicato stampa ufficiale delle FFS in tedesco.

Radiazione degli ETR 470 FFS
Clicca sulla foto per ingrandire
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

22 MAGGIO

Re 4/4 II LION

Settimana scorsa è giunta in Ticino una carrozza a due piani AB 50 85 36-33 di una composizione DPZ della S-Bahn di Zurigo per i primi test con le Re 4/4 II, in corso di rinnovo nell'ambito del progetto LION. Per portare la carrozza in Ticino sono state necessarie tutta una serie di operazioni speciali in quanto il profilo delle gallerie dell'asse del Gottardo non ne permette il transito. Nelle prossime settimane avranno luogo delle corse di prova sulla tratta Bellinzona-Osogna (esente da gallerie). La novità delle locomotive del progetto LION (Re 4/4 II 11201-11230, in seguito Re 420 201-230) sono:

• freno elettropneumatico
• specchietto laterale sinistro
• fari a LED
• presa del cavo di comando multiplo adattato alle carrozze DPZ
• presa per NbÜ (Notbremsüberbrückung)
• cabina di guida modificata
• respingenti rettangolari
• livrea

Da notare che, nonostante la presa del comando multiplo sia uguale a quella di tipo Vst6 dei DPZ, la logica rimane sempre quella del tipo IIId classico. È quindi da escludere il telecomando delle Re 4/4 II LION tramite una carrozza di comando DPZ .

Carrozza AB di una composizione DPZ della S-Bahn di Zurigo a Bellinzona
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

17 MAGGIO

ETR 470.007 incendiato tra Piotta ed Airolo

Martedì 17 maggio, esattamente 8 giorni dopo il deragliamento dell'ETR 470.006 a Rodi, l'EC 12 Milano-Zurigo è rimasto di nuovo vittima di un incidente. Questa volta è toccato all'ETR 470.007 di Trenitalia, il quale ha preso fuoco all'altezza della seconda carrozza (BB1) nei pressi dell'area di servizio autostradale di Ambrì. Anche questa volta non c'è stato nessun ferito e la settantina di passeggeri è stata portata a destinazione con autobus sostitutivi.
Le cause non sono ovviamente ancora chiare. L'unica cosa certa è che sulla carrozza interessata dall'incendio non sono presenti trasformatori, interruttori principali né compressori. Gli unici elementi potenzialmente colpevoli sono gli inverter di trazione o il sistema di pendolamento.
Al momento risultano in servizio 4 treni sui 9 totali (1/5 di Trenitalia e 3/4 delle FFS). Un treno ciascuno di Trenitalia e FFS si trova attualmente in revisione, mentre gli altri sono fermi per altri problemi non pianificati. Riguardo al futuro di questi treni, le FFS hanno comunicato che sarà presa una decisione nelle prossime settimane. Affaire à suivre...

AGGIORNAMENTO: rapporto finale SII disponibile online.

Edit: aggiornato il 15 agosto 2012, 21.16

Incendio ETR 470.007 Trenitalia tra Piotta ed Airolo
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

9 MAGGIO

ETR 470 deragliato in Leventina

Lunedì 9 maggio, poco dopo le 9 del mattino, l'EC 12 Milano-Zurigo, effettuato con l'ETR 470.006 di Trenitalia, è finito contro un masso di circa 80 cm di diametro ed è deragliato poco dopo la stazione di Rodi in direzione nord. In seguito alla collisione, il sasso si è incastrato sotto il primo carrello danneggiandolo in maniera considerevole e rendendo così impossibile il proseguimento della corsa con i propri mezzi. Nessuno è fortunatamente rimasto ferito e i passeggeri sono stati trasportati fino ad Airolo a bordo di un autobus. Rimane da chiarire come il masso sia finito sulle rotaie: nei dintorni, infatti, non c'è nessuna scarpata da cui avrebbe potuto cadere. Secondo alcune testate giornalistiche potrebbe essere sfuggito da un cantiere poco lontano. L'incidente è avvenuto in un momento non particolarmente felice per gli ETR 470, in quanto alcune unità sono già ferme per lavori di manutenzione o per revisioni. Non rimane che attendere i risultati del SII, che come d'abitudine saranno pubblicati non appena saranno disponibili.

ETR 470 deragliato in Leventina
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

25 APRILE

Vocabolario tecnico italiano/tedesco/francese/inglese

È ora disponibile una nuova pagina con una raccolta di vocaboli tecnici inerenti la tecnica ferroviaria con le relative traduzioni in tedesco, francese ed inglese. Cliccando sulla lingua in cima alla tabella è possibile ordinare alfabeticamente i vocaboli nella lingua scelta. Le traduzioni, in particolar modo quelle in tedesco ed in italiano, si riferiscono al panorama ferroviario svizzero e possono quindi differire dai termini utilizzati in altri paesi. Eventuali imprecisioni o mancanze le potete segnalare tramite la solita pagina.

Cartina con le regioni linguistiche in Svizzera
Foto: bfs.admin.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

23 APRILE

Buona Pasqua

Monte Generoso Thm 2/3 con uovo di Pasqua
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

19 APRILE

200 TRAXX Diesel per Deutsche Bahn AG

Le ferrovie tedesche Deutsche Bahn hanno firmato con Bombardier Transportation un contratto dal valore di circa 600 milioni di Euro per l'acquisto di 200 nuove locomotive diesel della fortunata famiglia TRAXX, venduta fino ad oggi in più di 1500 esemplari in 18 paesi europei.
La nuova locomotiva avrà una velocità massima di 160 km/h e sarà equipaggiata con 4 piccoli motori diesel che saranno attivati o disattivati a seconda del bisogno, in modo da ottimizzare i consumi e le emissioni di CO2. Il primo lotto di 20 locomotive (62 milioni di Euro), destinate a DB Regio AG, dovrebbe essere fornito a partire da metà 2013. Il resto seguirà entro il 2020 e sarà destinato anche al traffico merci internazionale.
Il fatto di non avere un solo motore diesel potente permette, oltre a quanto accennato in precedenza, di aumentare la disponibilità della flotta e di economizzare la manutenzione grazie alla standardizzazione dei componenti. Ulteriori informazioni: comunicato stampa DB e Bombardier.

200 TRAXX Diesel per DB AG
Foto: bombardier.com

Permalink a questo articolo.

torna su

13 APRILE

Tour de Suisse

Dopo parecchio tempo di inattività, la pagina del Tour de Suisse è stata aggiornata con delle immagini della Aare Seeland Mobil riprese un paio di settimane fa tra Langenthal e Soletta e con delle immagini di treni sulla rete a scartamento normale FFS registrate un po' in tutta la Svizzera nel mese di marzo durante le prove del nuovo RABe 511. Nei prossimi giorni verranno aggiunte molte altre immagini dal Vallese fino al Canton San Gallo con alcune particolarità molto interessanti.

Aggiornamento: 29 nuove immagini. In particolare:
ÖBB Railjet
FFS ETR 610
FFS RABe 522 (Flirt France)
TPC BDeh 4/4 + Bt
Crossrail BR 185
• RBDe 560 (NPZ e Domino)

Edit: aggiornato il 14 aprile 2011, 21.07

Tour de Suisse - Immagini dalla cabina di guida
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

5 APRILE

ETR 610.011 - motrice di testa danneggiata rimpatriata

Lunedì 4 aprile in serata è giunta a Chiasso la motrice di testa dell'ETR 610.011 rimasta danneggiata nell'incidente di Trier (D) dello scorso 15 febbraio. Come ricorderete, esattamente un mese fa era stato portato a Basilea, sempre passando per Chiasso, l'elemento di testa di ricambio preso in prestito dall'ETR 610.007.
La motrice di testa dell'ETR 610.011 è stata trainata dalla Re 4/4 II 11108 Swiss Express ed era rinchiusa tra due carrozze di tipo Bpm 51 che hanno fatto da carro frenante in quanto il suo impianto frenante era disattivato. L'accoppiamento con le Bpm 51 è avvenuto con il normale adattatore arancione dal lato della cabina di guida, mentre dall'altro lato è stato usato un apposito adattatore giallo fatto arrivare appositamente da Savigliano. La velocità massima del convoglio è stata fissata a 80 km/h in caso di traino e a 25 km/h in caso di spinta della cabina danneggiata. La condotta del freno per la carrozza di coda è stata fatta passare sotto il treno in modo da rimanere isolata dalla motrice danneggiata. Durante il trasporto erano inoltre previste delle soste abbastanza frequenti per permettere un controllo visivo degli accoppiamenti e di eventuali assi bloccati o surriscaldati.
Ulteriori fotografie sono disponibili qui oppure cliccando direttamente sulla foto sottostante.

Incidente ETR 610.011 a Trier (Germania), elemento di testa
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

4 APRILE

Scheda tecnica ETR 610

Come forse qualcuno aveva già notato, la pagina dedicata all'ETR 610 è stata recentemente aggiornata e suddivisa in molte sottopagine in modo da evitare di avere tempi di caricamento troppo elevati. Ora è possibile scegliere le foto o i testi da leggere singolarmente, cosa che facilita la ricerca delle singole foto o delle singole notizie. I collegamenti dovrebbero funzionare tutti ma, come sempre, le segnalazioni di eventuali difetti sono più che gradite.

Visualizza tutto (attenzione: potrebbe richiedere molto tempo):
- Visualizza tutte le news e le fotografie

Elenco delle news in ordine cronologico:
- 4 luglio 2007: ETR 610 per la prima volta in Svizzera
- 9 ottobre 2007: Corse di prova nei dintorni di Bienne
- 29 marzo 2008: ETR 610 per la prima volta in Ticino
- 5 aprile 2008: Corse di prova sul Gottardo
- 4-5 agosto 2008: Livrea Cisalpino quasi definitiva
- 29 novembre 2008: Interni e video
- 26 gennaio 2009: Comando multiplo
- 29 marzo 2009: Omologazione provvisoria
- 16 luglio 2009: Entrata in servizio ufficiale
- 20 luglio 2009: Primo viaggio commerciale
- 13 dicembre 2009: Scioglimento della Cisalpino (con elenco della suddivisione dei treni)
- 21 settembre 2010: ETR 610.014 in livrea FFS
- 12 dicembre 2010: Primo viaggio commerciale sul Gottardo
- 16 febbraio 2011: Incidente ETR 610.011 a Trier (D)
- 5 marzo 2011: Motrice di ricambio per l'ETR 610.011 incidentato a Trier (D)
- 20 marzo 2011: Autorizzazione per la categoria N sul Gottardo

Fotografie:
- 4 luglio 2007: Chiasso
- 5 luglio 2007: Bienne
- 6 luglio 2007: Bienne (dettagli)
- 13 luglio 2007: Berna
- 29 marzo 2008: Biasca
- 5 aprile 2008: Rampa sud della linea del Gottardo
- 1 luglio 2008: Ricovero nel deposito di Bellinzona
- 4 agosto 2008: ETR 610.007 e ETR 610.001 a Lyss (BE)
- 5 agosto 2008, ETR 610.007 a Spiez (BE)
- 29 novembre 2008: ETR 610.006 a Biasca
- 1 dicembre 2008: ETR 610.005 e ETR 610.006 a Biasca
- 19 gennaio 2009: ETR 610.008 e ETR 610.009
- 20 luglio 2009: ETR 610.008 - primo viaggio commerciale (Briga)

ETR 610 a Bellinzona
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

20 MARZO

ETR 610 sul Gottardo

L'Ufficio Federale dei Trasporti ha rilasciato alle FFS un'autorizzazione provvisoria per far circolare l'ETR 610 sul Gottardo in categoria N, vale a dire con velocità superiore in curva. Contrariamente a quanto scritto da parecchi media, l'assetto cassa era già attivo anche in precedenza ma il treno poteva circolare unicamente in categoria R, ovvero come tutti i treni normali. Grazie alla velocità più elevata sarà possibile risparmiare circa 20' da Basilea a Milano rispetto ai treni convenzionali.
Unico neo è il fatto che la velocità della categoria N è stata abbassata in alcuni punti della linea per permettere all'ETR 610 di rientrare nei parametri. Questo comporta una riduzione di velocità anche per gli ICN e per gli ETR 470, anche se ciò non provocherà nessun aumento del tempo di percorrenza anche grazie al fatto che la velocità massima nel tunnel del Gottardo è stata aumentata da 125 a 140 km/h all'ultimo cambiamento d'orario.

ETR 610 sul Gottardo (Foto: Biaschina)
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

13 MARZO

Rinnovo Bpm 51 FFS

Dopo poco più di un anno dall'annuncio da parte delle FFS del rinnovo della flotta delle Bpm 51, ecco che sono giunte a Bellinzona le prime carrozze che saranno sottoposte alla cura di ringiovanimento. Dalla strada sono visibili almeno due Bpm 51: la Bpm 51 85 21-70 506-2 ed un'altra che però non è riconoscibile in quanto si trova già nel capannone dove di solito vengono effettuate le revisioni dei carri merci. Negli scorsi mesi è stato montato il meccanismo di chiusura elettrica automatica su almeno quattro carrozze, mentre è stata definitivamente abbandonata l'idea di dotarle di impianto di climatizzazione a causa dei costi e dei rischi troppo elevati.
Le carrozze rinnovate vengono riclassificate come B 50 85 21-73 xxx-x invece dell'attuale Bpm 51 85 21-70 xxx-x. Sparisce inoltre la sigla RIC, probabilmente a causa del fatto che il nuovo comando delle porte non sarà omologato all'estero.

Edit: aggiornato il 18 marzo 2011, 01.19

Rinnovo delle carrozze FFS Bpm 51 alle Officine di Bellinzona
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

5 MARZO

ETR 610 - Incidente a Trier (D)

Venerdì 4 marzo in serata è giunta a Chiasso la motrice di testa dell'ETR 610.007 trainata dalla E.655 488 di Trenitalia. In seguito è stata portata nella notte a Basilea con la Re 4/4 II 11236 da dove verrà poi trasferita a Basel Bad Bf dove verrà unita al resto del treno 11. Questa carrozza motrice, già con i colori FFS ma ancora senza loghi, andrà a sostituire quella danneggiata dell'ETR 610.011 rimasto danneggiato a Trier (D) lo scorso 15 febbraio. Per un certo periodo circolerà quindi un ETR 610 con un'interessante livrea ibrida, ovvero argento con la striscia blu ma con una motrice bianca e rossa.

Incidente ETR 610.011 a Trier (Germania), elemento di testa di ricambio
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

24 FEBBRAIO

Ae 6/6 - Differenze e modifiche tra le varie sotto-serie

Come praticamente tutte le locomotive, anche le Ae 6/6 non sono tutte uguali fra loro. La differenza più conosciuta è sicuramente quella tra "locomotiva cantonale" (con i baffi cromati, 11401-11425) e "locomotiva comunale" (11426-11520).
Il gruppo di locomotive cantonali si può ancora suddividere in una prima serie (11403-11414) ordinata nel 1954 ed una seconda serie (11415-11426) ordinata subito dopo nell'estate dello stesso anno. Le locomotive della prima serie, inclusi i due prototipi, sono le uniche ad avere i finestrini degli angoli piatti anziché arrotondati. [continua...]

sguggiari.ch, Ae 6/6 11401-11414 - Finestrini sguggiari.ch, Ae 6/6 11415-11520 - Finestrini
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

16 FEBBRAIO

ETR 610 - Incidente a Trier (D)

Martedì 15 febbraio 2011, attorno alle 21.00 di sera, l'ETR 610.011 è andato a sbattere contro un paraurti nei pressi della stazione di Trier (D) ed è deragliato. Il treno era stato utilizzato durante il giorno per delle corse di omologazione e stava per essere parcheggiato in vista della notte. Nessun ferito ma la polizia ha posto sotto sequestro il treno per permettere i consueti rilievi. Al momento non è ancora nota la causa dell'incidente ma appare subito chiaro che lo scontro è avvenuto ad una velocità abbastanza elevata. L'ETR 610.011 si trova in Germania assieme all'ETR 610.007 per i test di omologazione previsti dall'EBA e porta ancora la livrea originale Cisalpino in attesa di ricevere quella TI, società alla quale sarà assegnato il treno. Un video sull'incidente è disponibile qui, mentre su questa pagina ci sono parecchie foto del treno deragliato.

2 MARZO: il treno danneggiato è stato trasferito da Trier a Haltingen, vicino al confine con la Svizzera.

Edit: aggiornato il 4 marzo 2011, 13:45

Incidente ETR 610.011 a Trier (Germania), febbraio 2011
Foto: Bundespolizeiinspektion Trier

Permalink a questo articolo.

torna su

13 FEBBRAIO

RABe 524 TILO - Incidente a Bellinzona

Neanche una settimana dopo il deragliamento del 5 febbraio del RABe 524 017-1 a Bellinzona, ecco che un altro Flirt TILO (RABe 524 008-0) è rimasto vittima di un incidente venerdì sera sempre nella capitale: il treno è finito contro uno dei paraurti a sud della stazione di Bellinzona durante un movimento di manovra e, vedendo i danni causati al paraurti stesso e i pezzi del treno lasciati sul terreno, si può supporre che il convoglio viaggiasse ad una velocità relativamente elevata.
Come sempre nel caso di incidenti con danni materiali di una certa entità, l'IIS/UUS ha avviato un'inchiesta per stabilirne le esatte cause. Il rapporto finale è disponibile qui [pdf].

Edit: aggiornato il 23 giugno 2011, 21.52

Incidente RABe 524 TILO a Bellinzona, febbraio 2011
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

10 FEBBRAIO

Dosto-FV - Twindexx Bombardier

Da inizio anno circolano in Svizzera almeno due treni di misura con lo scopo di raccogliere i dati necessari in vista della fornitura del primo Twindexx Bombardier nel corso del 2012. Il primo treno, composto da una Bpm 61 Refit - IC2000 - Bpm 61 Refit, serve a testare i nuovi carrelli FLEXX Tronic WAKO [pdf, 1.1. MB] montati sulla carrozza IC2000. Il treno è riconoscibile anche da lontano grazie alle scritte "Bombardier" sui fianchi e all'accoppiamento singolare tra la IC2000 ed il resto del treno: per non influenzare le misure, il gancio è lungo circa 4 metri e da quindi l'impressione di vedere un treno separato in 3 tronconi.
La seconda composizione, che nella foto qui sotto sta arrivando nella stazione di Bienne, serve a raccogliere tutti quei dati necessari per l'introduzione della nuova categoria W, ovvero una specie di via di mezzo fra le attuali categorie R e N che sarà creata apposta per i nuovi Twindexx.

Treno di misura per la nuova categoria W, Bienne febbraio 2010
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

3 FEBBRAIO

Re 4/4 II 11320 InterregioCargo

Nell'ambito del completamento della scheda della Re 4/4 II è stato aggiunto un breve paragrafo riguardante l'unica Re 4/4 II arancione, ovvero la Re 4/4 II 11320.
Il 16 maggio 2009 la Re 4/4 II 11320 ha lasciato gli stabilimenti di Stadler Winterthur con la nuova colorazione Railogistics-RTS. Nello stesso periodo il vecchio CargoSprinter DB 691 502-9. ora riclassificato come STmgmss-t 2720 902, è stato anch'esso modificato e reso telecomandabile via radio (come visibile in una delle foto qui) e tramite il cavo di comando multiplo IIId. Inoltre sono stati montati i sistemi di sicurezza ZUB ed Integra Signum. Il motore diesel originale è rimasto e permette così di accedere a binari di raccordo non elettrificati. Ovviamente i carri merci intermedi sono anch'essi modificati in modo da permettere il passaggio del cavo IIId.
Altre informazioni su questo sito, mentre le altre foto sono nella pagina della Re 4/4 II.

FFS Re 4/4 II 11320
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

31 GENNAIO

16 2/3 Hz o 16.7 Hz?

Come ampiamente risaputo, le ferrovie svizzere principali a scartamento normale hanno una tensione di linea di 15 kV a corrente alternata. La frequenza però non è di 50 Hz come la normale rete commerciale domestica ma di 16.7 Hz. La scelta di questa frequenza è stata fatta all'inizio del ventesimo secolo perché all'epoca i motori monofase a corrente alternata producevano troppe scintille sul collettore se fatti funzionare con frequenze elevate ed avevano una potenza troppo bassa. Si scelse così la frequenza di 16 2/3 Hz, ovvero esattamente un terzo della frequenza commerciale. [continua...]

Andamento temporale di una tensione a 50 Hz e a 16 2/3 Hz
Andamento temporale di una tensione a 50 Hz e a 16 2/3 Hz
Disegno: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

22 GENNAIO

Pittura RABDe 500 (ICN)

Come in molti avranno già notato, a partire dalla seconda metà del 2010 gli ICN stanno tornando poco a poco ad essere puliti. Il problema della pittura bianca ingiallita colpisce anche le carrozze AS CU IV, IC Bt e alcune IC2000. Grazie ad un nuovo prodotto di pulizia alcalino utilizzato al posto dei vecchi prodotti acidi, è ora possibile trattare i veicoli in modo da garantire un aspetto decoroso per almeno un paio d'anni. Ogni composizione passa attraverso l'impianto di lavaggio una volta alla settimana e, inoltre, viene pulita manualmente da 2 a 3 volte all'anno. Al momento poco meno della metà degli ICN ha già subito il trattamento.
Piccola annotazione: alcuni ICN lasciano l'officina di Yverdon dopo una revisione ancora sporchi come quando sono entrati. La foto qui sotto mostra un esempio lampante: il RABDe 500 033-6 ha lasciato ieri l'officina di Yverdon dopo una R2 durata una ventina di giorni ma è stato pulito solo sui due frontali, nella zona dov'è marcata la data di revisione e attorno al logo FFS. Sarebbe stato quasi meglio lasciarlo tutto sporco...

RABDe 500 033-6 Gallus Jakob Baumgartner

È comunque da far notare che il treno in questione, anche se è rimasto in officina per quasi 3 settimane, presenta ancora il problema ai display a cui avevo accennato in dicembre. A questo punto viene da chiedersi se rimarranno così fino al prossimo cambiamento d'orario...

RABDe 500 033-6 Gallus Jakob Baumgartner
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

17 GENNAIO

RABDe 500 (ICN)

È da oggi online la nuova scheda tecnica dedicata al RABDe 500, il "Pendolino svizzero" conosciuto anche come ICN (InterCity Neigezug). La pagina è ancora incompleta e la aggiornerò man mano che avrò tempo. Per la prima volta ho aggiunto in fondo un paragrafo dedicato ai modelli in H0 di questo treno che sono stati realizzati negli ultimi anni.
Come sempre, se ci dovessero essere errori, imprecisioni o paragrafi incomprensibili, vi sarei grato se me li segnalaste mediante l'apposita pagina. Lo stesso vale anche per suggerimenti su possibili temi riguardanti questo treno da affrontare quando completerò la scheda.

RABDe 500 (ICN)
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

12 GENNAIO

Ae 6/6 rottamate

Nell'edizione odierna della trasmissione Schweiz aktuell della televisione svizzero-tedesca è stato mostrato un servizio sulla demolizione delle Ae 6/6. Non adatto ai deboli di cuore!


Video: sf.tv

Permalink a questo articolo.

torna su

12 GENNAIO

Jail-Train

In molti avranno sicuramente già avuto l'occasione di vedere almeno una volta il famoso treno prigione delle FFS, denominato non ufficialmente anche Jail-Train o Pristina Express. Si tratta di una delle due carrozze pilota Dt trasformate in St 50 85 89-33 900-3 e St 50 85 89-33 901-1, trainate solitamente da una Re 4/4 II da una RBe 540. Il 30 settembre 2009 la trasmissione Schweiz aktuell della televisione svizzero-tedesca ha dedicato un servizio proprio a questo treno-prigione. Buona visione.

AGGIORNAMENTO: video purtroppo non più disponibile sulla pagina sf.tv.

Edit: aggiornato il 19 ottobre 2015, 11:42

Permalink a questo articolo.

torna su

2 GENNAIO

Simulatore Re 4/4 II

Nel dicembre 2010 è stato ufficialmente inaugurato un simulatore di guida costruito partendo da un banco di comando della Re 420 507 BLS (ex Re 4/4 11107 FFS) rottamata nel giugno dello stesso anno. Il progetto, nato da una collaborazione tra la BFH-TI e BLS, è stato suddiviso in tre fasi: nella prima fase si è dovuto organizzare lo smontaggio dei vari pezzi e soprattutto del banco, in quanto alcuni componenti sono collegati in maniera fissa alla cassa della locomotiva. Il lavoro di recupero del materiale è stato possibile grazie all'aiuto delle officine FFS di Bellinzona e al supporto fornito da BLS. [continua]

AGGIORNAMENTO: aggiunte nuove fotografie

Simulatore Re 4/4 II FFS
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

torna alla homepage