Archivio di sguggiari.ch

NEWS 2017

NEWS 2016

NEWS 2015

Gennaio - Giugno

Luglio - Dicembre

NEWS 2014

NEWS 2013

NEWS 2012

NEWS 2011

NEWS 2010

NEWS 2009

NEWS 2008

NEWS 2007

space

 

A R C H I V I O     N E W S     2 0 1 5

22 DICEMBRE

TILO RABe 524, quo vadis?

Negli ultimi mesi i treni TILO RABe 524 sono colpiti da un'ondata di atti di vandalismo (graffiti). I treni vengono imbrattati durante le pause notturne, in special modo in alcuni punti critici del Cantone e in Italia. Un treno graffittato viene, nel limite del possibile, tolto immediatamente dal servizio e sottoposto ad una pulizia. I treni moderni sono provvisti di una vernice speciale che facilita la rimozione dei graffiti ma, nonostante ciò, a lungo andare la pittura si deteriora e gli adesivi si staccano.
Alcuni RABe 524 sono talmente "logorati" che le iscrizioni laterali si sono staccate o non risultavano più leggibili. Per questo motivo su certi RABe 524 è stata rifatta la scritta "ETR 524" utilizzando un carattere differente rispetto alla versione originale.
Nota: foto di treni imbrattati volutamente omesse.

TILO ETR 524
Foto: sguggiari.ch - TILO RABe 524

Permalink a questo articolo.

torna su

12 DICEMBRE

Ultima corsa commerciale di un ETR 470 su suolo elvetico

Dopo circa 19 anni, l'era degli ETR 470 ex Cisalpino su suolo svizzero è definitivamente terminata sabato 12 dicembre 2015 con l'EC15 Zurigo-Milano effettuato con l'ETR 470 009. Le quattro composizioni di proprietà delle FFS avevano già smesso di circolare nel mese di aprile, mentre in maggio si era svolta l'ultima corsa commemorativa per il personale FFS ("Ich gehe in Pension"). Il treno 9 era stato in seguito noleggiato a TI come composizione di riserva. I treni TI hanno continuato invece a circolare sull'asse del Gottardo fino a sabato 12 dicembre 2015 per poi essere sostituiti dagli ETR 610 di Trenitalia (ex Cisalpino) in livrea Frecciargento.
I cinque treni appartenenti a Trenitalia continueranno a circolare in Italia, mentre le quattro composizioni FFS verranno rottamate (maggiori dettagli seguiranno).

AGGIORNAMENTO: come sovente succede nel mondo ferroviario, ogni "ultimo viaggio" ha spesso le devute eccezioni. A causa della mancanza di un sufficiente numero di ETR 610 Trenitalia, l'ETR 470 004 effettua ancora occasionalmente alcuni turni sull'asse del Gottardo (foto qui oppure in fondo a questa notizia). Nel frattempo i treni 001 e 008 hanno già raggiunto il Sud Italia e vengono impiegati come FrecciaBianca sulla tratta Reggio Calabria - Roma. Secondo i piani entro fine anno anche il treno 004 sparirà per sempre dalla Svizzera.

Edit: aggiornato il 21 dicembre 2015, 19:15

Ultimo viaggio ETR 470 - EC15
Foto: sguggiari.ch - EC15, FFS ETR 470 009 a Bellinzona il 12.12.2015

ETR 610 TI a Bellinzona
Foto: sguggiari.ch - EC14, TI ETR 610 a Bellinzona il 12.12.2015

Ultimo viaggio ETR 470 - EC15
Foto: sguggiari.ch - EC15, FFS ETR 470 009 a Lugano il 12.12.2015

ETR 470 004 - EC17
Foto: sguggiari.ch - EC17, FFS ETR 470 004 a Bellinzona il 21.12.2015

Permalink a questo articolo.

torna su

7 DICEMBRE

ETCS Level 2 Bodio - Castione

La notte tra il 15 e il 16 agosto era stato messo in esercizio il sistema di segnalamento ETCS Level 2 tra Brunnen e Erstfeld. Nella notte tra il 5 e il 6 dicembre è invece stato attivato il Livello 2 tra Bodio e Castione, stazione di Biasca esclusa. Si tratta del quarto tratto di linea in Svizzera ad essere equipaggiato con questo sistema e del primo in Ticino. Il tratto di linea interessato dalla messa in esercizio è stato chiuso al traffico sabato sera e riaperto domenica in tarda mattinata. Il primo treno commerciale a circolare nel nuovo tratto con L2 è stato l'ICN 870 partito alle 10:34 da Bellinzona in direzione nord.
La tratta di montagna della linea del San Gottardo è ora completamente isolata sia da nord che da sud dal resto della rete: per accederci occorre per forza di cose avere un veicolo con equipaggiamento ETCS. Per venire incontro ai bisogni delle EVU sprovviste di macchine con equipaggiamento ETCS, FFS Infrastruttura mette a disposizione delle locomotive-traghetto per superare i brevi tratti con L2. I costi non sono però molto accessibili: per un singolo tratto si parla di circa 1500.- (solo andata). Piu dettagli sulla SER 12/2015. Non rimane altro che aspettare per vedere se una qualche associazione di treni storici si permetterà il lusso di sborsare una tale cifra per poter circolare sulla vecchia linea del Gottardo.

ICN 870 del 6.12.2015
Foto: sguggiari.ch - ICN 870 del 6.12.2015

Permalink a questo articolo.

torna su

30 NOVEMBRE

FFS Ae 6/6 Swiss Express

Nell'archivio di diapositive di Karl Witz è stata ritrovata recentemente una rarissima foto che raffigura l'unica Ae 6/6 ad aver portato per un brevissimo periodo la livrea Swiss Express. Si tratta in particolare della Ae 6/6 11512, che venne pitturata in via sperimentale con livrea arancio-crema nel giugno 1993 e provvista da un lato di gancio automatico. La locomotiva lasciò il deposito F di Zurigo venerdì 11 giugno 1993 per effettuare una corsa di prova con destinazione Bülach (ZH). Sulla via del ritorno, la locomotiva ebbe un grave problema al trasformantore e venne così riportata subito in officina. Dato che le riparazioni si rivelarono più complesse del previsto, si decise di sottoporre la macchina ad una revisione R3 presso le officine di Bellinzona. La locomotiva rientrò così in servizio quasi un anno dopo (01.06.1994) con la nuova livrea rossa ed il progetto di una Ae 6/6 Swiss Express finì ancora prima di iniziare.

AGGIORNAMENTO: si tratta ovviamente di un fotomontaggio. La foto originale è visibile qui, mentre qui sotto la trasformazione animata da Ae 6/6 verde a Ae 6/6 Swiss Express.
Parecchi erano gli indizi presenti nella foto: dal NDW ordinato nel 2009 visibile sulla destra al nome dell'autore della foto (Witz = scherzo in tedesco). Per i più raffinati inoltre si possono notare i tergicristalli montati sotto le finestre frontali, modifica effettuata sulla Ae 6/6 11512 solo nel 2003.

Edit: aggiornato il 5 dicembre 2015, 13:49

FFS Ae 6/6 Swiss Express
Foto: sguggiari.ch (Karl Witz) - FFS Ae 6/6 11512

FFS Ae 6/6 Swiss Express
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

28 NOVEMBRE

TILO RABe 524

La scheda tecnica dedicata ai TILO RABe 524 è stata aggiornata e verrà completata nei prossimi giorni. Tra le varie novità la lista aggiornata dei nomi di battesimo che alcuni dei Flirt hanno ricevuto nel corso degli anni. Interessante il fatto che il RABe 524 009 "L'Allondon" sia l'unico a portare un nome che non c'entra nulla con la TILO. Questo treno è stato infatti battezzato così nel periodo in cui prestava servizio nella zona di Ginevra assieme agli RABe 524 005 e 010. Grazie ad un software modificato, questi tre treni erano in grado di viaggiare con una tensione di linea di 1.5 kV, anche se la potenza disponibile risultava dimezzata.

• RABe 524 001 Lombardia
• RABe 524 002 Ticino
• RABe 524 003 Tre Valli
• RABe 524 004 Gambarogno
• RABe 524 006 Valli del Luinese
• RABe 524 007 Locarnese
• RABe 524 008 Mendrisiotto
• RABe 524 009 L'Allondon
• RABe 524 101 Arbedo-Castione
• RABe 524 102 San Gottardo/Gotthard
• RABe 524 103 Mendrisio

AGGIORNAMENTO: Il nome di battesimo del RABe 524 009 "L'Allondon" è stato eliminato una volta che il treno è rientrato in Ticino.

Edit: aggiornato il 5 dicembre 2015, 13:58

TILO RABe 524 002-3 Ticino
Foto: sguggiari.ch - TILO RABe 524 002-3 "Ticino"

Permalink a questo articolo.

torna su

20 NOVEMBRE

ETR 610: acqua e sapone?

Due immagini scattate lo stesso giorno a Bellinzona:

- Sopra: ETR 470 004 Trenitalia
- Sotto: ETR 610 007 FFS

Quale da l'impressione di essere meglio curato? Ai lettori l'ardua sentenza...

ETR 470 vs ETR 610
Foto: sguggiari.ch - Acqua e sapone?

Permalink a questo articolo.

torna su

15 NOVEMBRE

Simulatore Ae 6/6 - Aggiornamento

Nonostante la pagina del simulatore di Ae 6/6 sia rimasta invariata oramai da parecchio tempo, i lavori sono comunque lentamente andati avanti. Nell'ultima settimana è stata installata la televisione da 40" sulla quale verrà mostrata la tratta simulata. Nel corso del mese di ottobre l'impianto pneumatico completo è stato messo per la prima volta sotto pressione (10 bar). Di principio ha funzionato tutto ma rimangono comunque da correggere alcuni problemini, come ad esempio l'eccessiva rumorosità del compressore.
I prossimi passi saranno la ricostruzione in legno del telaio del pedale dell'uomo morto, la costruzione del supporto per la sedia e diverse ottimizzazioni del software. A lungo termine sarebbe interessante collegare il simulatore ad un modellino di Ae 6/6 in scala H0 oppure realizzare un'interfaccia per utilizzare il banco con altri programmi di simulazione in commercio. Tutto ciò però è per il momento musica del futuro...

Simulatore Ae 6/6
Foto: sguggiari.ch - Simulatore Ae 6/6

Permalink a questo articolo.

torna su

11 NOVEMBRE

Tunnel di base del Gottardo: test con ICE-S

Negli scorsi giorni, il treno sperimentale ICE-S delle ferrovie tedesche DB ha raggiunto la velocità di 275 km/h nel tunnel di base del San Gottardo.
L'ICE-S è un treno composto da due unità motrici ICE 2 modificate (410 101-0 e 410 102-8) e da un numero variabile di carrozze intermedie, alcune delle quali equipaggiate permanentemente con numerose apparecchiature di misurazione. Il treno, con una potenza totale di 9.6 MW, è in grado di raggiungere teoricamente una velocità massima di 400 km/h, anche se in realtà questa velocità è stata unicamente sfiorata nell'agosto 2001.
I test con l'ICE-S dovrebbero proseguire almeno fino al 18 dicembre, mentre le corse previste con il Twindexx sembrerebbero essere sparite dal programma delle corse di prova del 2015.

Tunnel di base del Gottardo: test con ICE-S
Foto: sguggiari.ch - ICE-S a Biasca

Permalink a questo articolo.

torna su

2 NOVEMBRE

Prototipi FFS Re 6/6 11601 e 11602

I due prototipi di Re 6/6 con cassa separata 11601 e 11602 si trovano uno in fila all'altro nel piazzale delle Officine FFS di Bellinzona. La 11602 non è più in servizio dal 31 ottobre 2014, mentre la 11601 risulta accantonata dal 28 agosto 2015.
Il futuro di queste locomotive rimane incerto: da un lato FFS Cargo soffre attualmente di una mancanza cronica di locomotive, mentre dall'altro lato queste macchine richiedono uno sforzo non indifferente per essere mantenute in esercizio a causa delle differenze con tutte le altre locomotive di serie. Non da ultimo la mancanza di ETCS le rende praticamente inutilizzabili sulla linea del Gottardo, se non a costo di manovre di aggiramento a Bellinzona o a Chiasso. Una possibile via potrebbe essere quella di sacrificarne una per recuperare almeno temporaneamente la seconda.
Un mantenimento di una di queste locomotive come macchina storica avrebbe poco senso per via della loro unicità (mancanza di pezzi di ricambio a lungo termine) e per la già citata mancanza di ETCS: dato che a medio termine non si potrà più circolare senza, allora tanto vale preservarne una già equipaggiata.
Non rimane che aspettare e vedere come andrà a finire...

Prototipi FFS Re 6/6 11601 e 11602
Foto: sguggiari.ch - Prototipi FFS Re 6/6 11601 e 11602

Permalink a questo articolo.

torna su

26 OTTOBRE

Associazione Verbano Express BR 50 3673

Domenica 25 ottobre 2015 l'Associazione Verbano Express ha riportato a Luino la locomotiva a vapore BR 50 3673 dopo alcuni lavori di riparazione eseguiti oltre Gottardo. Per l'occasione è stato organizzato da Luino un treno speciale trainato dalla Ae 4/7 10987 per "andare a prendere" la locomotiva a vapore. Il viaggio di ritorno si è svolto nel pomeriggio con la BR 50 in testa e la Ae 4/7 in coda.
Per ragioni di tempo mi è stato possibile scattare un'unica fotografia, motivo per cui mi sono permesso per una volta una piccola "licenza poetica"...

BR 50 3673 e VW 1300
Foto: sguggiari.ch - BR 50 3673 e VW 1300

Permalink a questo articolo.

torna su

24 OTTOBRE

1997: festeggiamenti per i 150 anni delle ferrovie svizzere

In una nuova sezione della galleria fotografica sono ora disponibili alcune fotografie digitalizzate risalenti a ben 18 anni fa che mostrano alcuni momenti della parata organizzata a Lausanne Triage in occasione dei festeggiamenti per i 150 anni delle ferrovie svizzere.
Alcuni dei treni ritratti in queste fotografie nel 1997 circolavano ancora normalmente, mentre oggi sono oramai spariti dalla circolazione. A titolo di esempio si può trovare una fotografia di uno dei primi 3 prototipi GTW diesel dell'ancora quasi sconosciuta Stadler realizzati per la oramai defunta MThB.

Nota della redazione: a causa dell'avanzare dell'età, non mi ricordo più chi mi aveva dato queste fotografie... mi ricordo unicamente che è stato circa 5 anni fa e che mi aveva dato il permesso di pubblicarle. Se l'autore dovesse per caso leggere ancora il sito si faccia pure avanti!

1997: festeggiamenti per i 150 anni delle ferrovie svizzere
Foto: sguggiari.ch - Festeggiamenti per i 150 anni delle ferrovie svizzere

Permalink a questo articolo.

torna su

16 OTTOBRE

Prove nella galleria ferroviaria di base del San Gottardo

Dal primo di ottobre sono iniziate le prime corse di prova con alimentazione interamente elettrica nella nuova galleria ferroviaria di base del San Gottardo. Questi corse continueranno fino al 31 maggio 2016 e permetteranno di testare a fondo tutti i nuovi impianti, tra cui il sistema di segnalamento in cabina ETCS Level 2. Nel mese di novembre e di dicembre si dovrebbero raggiungere i 275 km/h con il treno di misura ICE S della Deutsche Bahn. Non è quindi da escludere di poter avvistare questo treno anche in Ticino nella zona di Biasca...
Ricordiamo che il tunnel verrà inaugurato in pompa magna il 1° giugno 2016 ed entrerà ufficialmente in servizio con il cambiamento di orario del dicembre dello stesso anno.
Alcune fotografie di una delle prime composizioni che hanno effettuato le prove sono disponibili nella galleria fotografica.

Tratta di accesso sud GBT
Foto: sguggiari.ch - Tratta di accesso sud GBT

Permalink a questo articolo.

torna su

9 OTTOBRE

FFS Infra: nuove locomotive e trattori

Le FFS hanno comunicato il 7 ottobre l'acquisto di nuovi veicoli per la divisione Infrastruttura. In particolare si tratta di 47 locomotive ordinate alla Alstom e di 35 trattori della ditta Windhoff Bahn- und Anlagetechnik GmbH. Il concorso era stato pubblicato nel marzo 2014, mentre le consegne inizieranno nel 2017 per i trattori e nel 2019 per le locomotive.
I trattori andranno a sostituire tutta una serie di veicoli che hanno oramai raggiunto un'età media di 40 anni, come ad esempio i Tm 232. Le locomotive, invece, andranno molto probabilmente a prendere il posto delle 40 Am 841 di Alsthom (con la "h") costruite tra il 1996 e il 1997.
Le nuove locomotive Alstom saranno classificate come Aem 840 e saranno a propulsione elettrica e diesel. Le macchine appartengono alla nuova famiglia H4 e avranno 4 assi motori.
Link: comunicato stampa FFS.

FFS Tm 232
Foto: sguggiari.ch - FFS Tm 232

Permalink a questo articolo.

torna su

26 SETTEMBRE

FFS Ae 8/14 a Bellinzona

Venerdì 25 settembre 2015 la FFS Ae 8/14 11801 di SBB Historic ha effettuato un viaggio da Erstfeld a Bellinzona e ritorno. Queste corse vengono proposte regolarmente per permettere a chiunque, dietro pagamento di una cifra piuttosto alta, di effettuare un viaggio in cabina di guida sulla linea del Gottardo.
Purtroppo a partire dal 1 novembre 2015, con la messa in esercizio del sistema di sicurezza ETCS L2 tra Biasca e Bellinzona, queste corse verranno per forza di cosa a cadere in quanto oggi nessun veicolo storico dispone dei sistemi di sicurezza adatti. I veicoli storici stazionati ad Erstfeld potranno arrivare unicamente fino a Bodio, località non certamente molto attraente dal punto di vista turistico. Non è quindi da escludere che in futuro queste corse saranno proposte unicamente fino ad Airolo, com'è già d'altronde il caso per la prossima corsa prevista il 10 ottobre con la BDe 4/4.

FFS Ae 8/14 11801
Foto: sguggiari.ch - FFS Ae 8/14 11801 a Bellinzona

Permalink a questo articolo.

torna su

16 SETTEMBRE

Compatibilità tra diversi tipi di treni

Prendendo spunto da diverse richieste e dall'apparizione su internet di diverse "castronerie" in tal senso, è stata realizzata questa tabella che riassume la compatibilità tra i principali tipi di treno circolanti in Svizzera.
Le configurazioni indicate con una "x" sono in tutto e per tutto possibili.
Purtroppo non è però sempre facile definire esattamente cosa è compatibile con cosa in quanto entrano sempre in gioco molti fattori che rendono complicato mantenere una vista d'assieme completa e aggiornata nel tempo. Le combinazioni indicate con una "(x)" indicano quindi tutte quelle varianti che in linea di principio sarebbero possibili ma che per vari motivi non lo sono o solo in maniera limitata:

• Di principio possibile ma non più omologato a seguito di modifiche su uno dei veicoli
• Possibile e omologato ma con restrizioni (carico, potenza limitata, FIS non attivo, ...)
• Possibile ma fonte non accertata
• Tecnicamente possibile ma non ordinato dal cliente
• Possibile al momento della fornitura ma in seguito mai più usato

Vi sono infine alcune combinazioni speciali che permettono di utilizzare un certo tipo di veicolo come "traduttore" per far comunicare due veicoli che altrimenti non sarebbero compatibili. Il caso più famoso è senza dubbio quello della BLS Re 465 che è in grado di comunicare con il sistema IIId e il sistema BBC 61p. Sarebbe quindi teoricamente possibile avere un treno con in testa una composizione di Re 420 + Re 465 + Re 425 con la Re 465 che trasforma i segnali da un tipo di comando multiplo all'altro. Queste combinazioni "a cascata" non sono indicate nella tabella per evitare di renderla incomprensibile.
Segnalazioni di eventuali errori come sempre ben accette: pagina di contatto

Matrice compatibilità comando multiplo / Vst Matrix
Foto: sguggiari.ch - Matrice comando multiplo

Permalink a questo articolo.

torna su

9 SETTEMBRE

Bando di concorso per nuovi treni SOB

Il 7 settembre 2015 la Schweizerische Südostbahn AG (SOB) ha pubblicato il bando di concorso per una nuova generazione di treni che dovrebbero entrare in servizio entro il cambio di orario 2018/2019. Si tratta in particolare di materiale rotabile che dovrebbe andare a completare e in parte a sostituire le attuali composizioni del Voralpen-Express (VAE) che collegano Lucerna con San Gallo.
Il quaderno dei requisiti è stato in parte scritto in collaborazione con BLS. Dato che BLS necessita dei nuovi treni unicamente a partire dal 2025, le due società hanno rinunciato ad effettuare un concorso in comune.
I nuovi treni saranno suddivisi in 2 configurazioni principali e una configurazione opzionale:

• Versione Interregio, circa 150m (6 treni, 10 opzioni *)
• Versione S-Bahn, circa 75m (5 treni, 20 opzioni *)
• Variante versione Interregio, 100m-120m (6 treni, 10 opzioni *)

* Diritto di riscatto delle opzioni fino al 31.12.2023

Le offerte dovranno essere consegnate entro il 23.12.2015 alle ore 16:00, dopodichè SOB inizierà in gennaio con le valutazioni. La fornitura dell'ultima composizione dovrà avvenere entro il 30.11.2019.
Il destino delle composizioni attuali (Re 446, Re 456 e RBDe 561) non è ancora stato deciso o perlomento pubblicato.
Link: comunicato stampa SOB (in tedesco).

Ausschreibung SOB Fahrzeuge
Foto: sguggiari.ch - SOB RABe 526

Permalink a questo articolo.

torna su

26 AGOSTO

FFS Re 4/4 II/III verdi

Nel giugno 2013 è stato pubblicato su queste pagine un elenco delle Re 6/6 che circolavano ancora in livrea verde. Nel frattempo questo elenco è stato aggiornato e ora, per completare l'opera, ecco finalmente anche l'elenco delle Re 4/4 II e Re 4/4 III ancora verdi.
Delle circa 300 locomotive tra Re 4/4 II e Re 4/4 III, unicamente 4 portano ancora oggi la livrea verde originale. Si tratta in particolare delle seguenti macchine:

Re 4/4 III 11364 (FFS C, senza ETCS)
Re 4/4 II 11161 (FFS P, ETCS Siemens)
• Re 4/4 II 11309 (FFS C, senza ETCS)
Re 4/4 II 11330 (FFS C, ETCS Alstom)

Tutte queste locomotive sono provviste di fari quadri e di impianto di climatizzazione. Le due locomotive senza ETCS non possono più circolare in testa sulla linea del Gottardo a partire dal 16 agosto 2015. Occasionalmente è ancora possibile incontrare delle doppie trazioni di Re 4/4 e Re 6/6 davanti a treni merci. Risulta invece molto più difficile incrociare due Re 4/4 verdi al traino di un treno passeggeri dato che la divisione viaggiatori delle FFS possiede un'unica locomotiva verde. L'unica speranza è costituita dal VSOE per il quale, a volte, vengono disposte volutamente delle accoppiate inusuali di locomotive.

Link: fotografie di Re 4/4 II/III verdi

Edit: aggiornato il 1 settembre 2015, 20:37

FFS Re 4/4 II 11161
Foto: sguggiari.ch - FFS Re 4/4 II 11161

Permalink a questo articolo.

torna su

21 AGOSTO

ETCS Level 2 Brunnen - Erstfeld

La notte tra il 15 e il 16 agosto è stato messo in esercizio il sistema di segnalamento ETCS Level 2 tra Brunnen e Erstfeld. A partire da quella data, ogni veicolo che si vuole avventurare sulla linea del Gottardo è obbligato ad avere l'equipaggiamento ETCS. Questo, come già spiegato in altre occasioni, taglia letteralmente le gambe a tutta una serie di piccole associazioni storiche che regolarmente organizzavano delle corse sul Gottardo in quanto un equipaggiamento ETCS per una singola locomotiva può comodamente raggiungere il mezzo milione di franchi. Senza contare l'enorme onere burocratico per ottenerne l'omologazione...
Dopo la NBS e il tunnel del Lötschberg, questo tratto è il terzo ad entrare in servizio commerciale sulla rete delle FFS. Per la prima volta, però, nell'area del Livello 2 si trovano anche delle stazioni in cui hanno luogo dei movimenti di manovra. Sulle linee "classiche", i movimenti di manovra sono regolati dai segnali bassi (R 300.2 capitolo 2.4). Durante una corsa treno, questi segnali sono disposti su "via libera". Su una tratta con ETCS L2, invece, i movimenti di manovra sono regolati con i cosiddetti segnali di manovra ETCS (R 300.2 capitolo 6.7). Questi segnali, molto simili esteticamente ai normali segnali bassi, durante una corsa treno sono invece disposti su "alt", come mostrato nel video sottostante.
Questa piccola ma sostanziale differenza ha già causato forti reazioni da più fronti: da un lato da parte di alcuni macchinisti che sono a rischio di confusione. Dall'altro lato tutti coloro che si trovano a lavorare sulla linea: anche se secondo regolamento non si dovrebbe fare, lo stato dei segnali bassi è sempre stato un indizio che indicava al personale in zona binari l'avvicinarsi di un treno.


Video: sguggiari.ch - Segnali di manovra ETCS

Permalink a questo articolo.

torna su

10 AGOSTO

Numerazione composizioni ETR 470

Normalmente gli elettrotreni sono convogli a "composizione bloccata" con i motori di trazione distribuiti su più di una carrozza. "Composizione bloccata" significa che le singole carrozze non possono essere staccate se non in un'officina debitamente attrezzata. Spesso è addirittura necessario l'intervento del produttore per riconfigurare tutti i componenti elettronici che altrimenti entrerebbero in conflitto nel caso la topologia non fosse più uguale a quella originale. Il tipico esempio sul territorio elvetico è costituito dai diversi tipi di Flirt.
Gli ETR 470 sono anch'essi degli elettrotreni. A causa di diversi incidenti o inconvenienti accaduti nel corso degli anni, la composizione dei singoli treni è stata mescolata come riportato nella tabella sottostante (senza garanzia di correttezza).
Oltre alla riconfigurazione dell'elettronica del treno, non si può tralasciare tutto il discorso degli intervalli di manutenzione dato che, detto in maniera semplificata, nessun treno si trova mai nello stesso stato di usura di un altro. Il rischio che si corre facendo questi scambi di carrozze tra composizioni bloccate è dunque quello di scombussolare i piani della manutenzione ordinaria, compromettendo in parte la disponibilità della flotta. Uno degli esempi più banali che si può fare è quello del livello di usura delle ruote: se un treno appena riprofilato riceve una carrozza da un treno con le ruote al limite del chilometraggio massimo, ecco che nel giro di poco tempo tutta la composizione dovrà essere ritirata dal servizio per riprofilare un'unica carrozza, aumentando così di fatto il tempo in cui il treno è fermo in officina. Questo è anche uno dei principali motivi per cui, una volta scambiate le carrozze fra di loro, si tende a lasciarle così per evitare il ripresentarsi di questi problemi quando si ricompone la composizione originale.
Eventuali errori nella tabella possono essere riferiti usando la pagina di contatto.

Numerazione composizioni ETR 470
Foto: sguggiari.ch - Numerazione composizioni ETR 470

Permalink a questo articolo.

torna su

3 AGOSTO

S30 TILO: (dis)informazione

Venerdì 31 luglio: il sottoscritto, assieme ad altre 4 persone, doveva tornare da Malpensa a Bellinzona via Luino con il TILO delle 13:50. Al momento di fare i biglietti allo sportello a Malpensa, ci viene comunicato che il treno sarebbe stato soppresso da Luino a causa lavori e che ci sarebbe stato un autobus sostitutivo fino a Cadenazzo. Saliti sul treno, il controllore ricorda a tutti i passeggeri uno ad uno la medesima cosa.
Tra me e me trovo strano che l'orario FFS online non riporti nulla...
Arrivando a Luino, gli annunci automatici sul treno non dicono nulla in merito alla soppressione. Io e i miei compagni di viaggio iniziamo a questo punto a criticare malignamente la mancanza di annunci vocali tramite il sistema di informazione ai passeggeri.
A Luino quasi tutti i passeggeri del treno (pieno) scendono, compresi molti viaggiatori diretti palesemente in Svizzera. Dato che mi sono accorto che il treno stava commutando sistema di alimentazione, sono iniziati a sorgermi i dubbi. I doganieri saliti in quel momento sul treno hanno fatto aumentare ancora questo vago sospetto. Dopo essere sceso al volo dal treno, ho intercettato il macchinista e il capotreno (nel frattempo cambiato) che stavano lasciano in quel momento il treno, i quali, udite udite, mi hanno confermato che i lavori sulla linea sarebbero iniziati unicamente il giorno dopo!! Pochi minuti dopo il treno è ripartito regolarmente verso la Svizzera, con grande gioia di tutta quella gente che è scesa e che probabilmente starà ancora vagando adesso per le vie di Luino...

Orario TILO S30 Malpensa
Foto: ffs.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

14 LUGLIO

FFS Re 4/4 II 11274 e 11184 rottamate

Permalink a questo articolo.

Ad inizio luglio le Re 4/4 II 11274 (anno di costruzione 1974) e 11184 (anno di costruzione 1969) sono state portate su gomma da Bellinzona a Lugano per essere rottamate presso la ditta Vismara di Davesco. Le locomotive si trovavano oramai da anni presso le officine di Bellinzona (qui la 11184) a seguito degli incidenti in cui sono state coinvolte. La Re 4/4 II 11184 era stata "speronata" a Olten il 6 ottobre 2011 da un Bt ex Thurbo che non aveva rispettato un segnale chiuso (qui il rapporto finale dell'inchiesta), mentre la Re 4/4 II 11274 era rimasta coinvolta in un incidente di manovra a Basilea RB il 3 febbraio 2010 (qui il rapporto finale dell'inchiesta).
In entrambi i casi non si sono registrati danni gravi a persone.
Prossima candidata per la rottamazione dovrebbe essere la Re 436 113, coinvolta in uno scontro frontale a Briga il 28 gennaio 2010 (qui il rapporto finale dell'inchiesta) e non è da escludere che una delle Re 6/6 incidentate recentemente sia destinata a fare la stessa fine.

FFS Re 4/4 II 11274 e 11184 rottamate
Foto: Monika Bolli - FFS Re 4/4 II 11274 per le vie di Lugano

Permalink a questo articolo.

torna su

torna alla homepage