Archivio di sguggiari.ch

NEWS 2017

NEWS 2016

NEWS 2015

NEWS 2014

NEWS 2013

NEWS 2012

NEWS 2011

NEWS 2010

NEWS 2009

Gennaio - Giugno

Luglio - Dicembre

NEWS 2008

NEWS 2007

space

 

A R C H I V I O     N E W S     2 0 0 9

28 DICEMBRE

Buon anno

Buon anno

Permalink a questo articolo.

17 DICEMBRE

Bienne - Incendio RBDe 560 730 BLS

La notte tra il 16 e il 17 dicembre 2009, verso le 22.15, un incendio si è sviluppato nel vano anteriore del RBDe 560 730 delle BLS che si apprestava a coprire il collegamento S4 delle 22.24 da Bienne in direzione di Berna. L'incendio, che non ha causato vittime, ha completamente distrutto la motrice e gravemente danneggiato due carrozze FFS che erano parcheggiate accanto (CU IV 50 85 10-75 080-7 e 193-8). A causa delle elevate temperature sviluppate durante l'incendio, il telaio della motrice si è deformato a tal punto che si è dovuto puntellarlo con dei pezzi di legno per impedire che collassasse sui binari. Al momento si pone il problema di come portarlo via, dato che non può nemmeno essere trainato. Le possibilità più realistiche sono una demolizione sul posto o un trasporto tramite gru.
Guardando le fotografie che ho scattato (disponibili qui) ci si può rendere conto di persona dei danni causati dal rogo e del fatto che è praticamente impensabile ogni tentativo di recupero. Il resto del treno (2 B Jumbo e una ABt) sono invece risultati usciti dall'incendio praticamente indenni.
AGGIORNAMENTO: la motrice è stata demolita sul posto. I rottami sono al momento depositati in vari punti della stazione di Bienne.

Incendio RBDe 560 730 di BLS
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

14 DICEMBRE

 

 

14 DICEMBRE

Ae 4/6

Oggi al Museo dei Trasporti di Lucerna, nel vedere la cabina di giuda di una Ae 4/6 esposta, mi è venuta l'ispirazione per aggiornare la pagina di questa locomotiva oramai dimenticata dalla maggior parte delle persone (ferrovieri e non). Oltre ad alcuni adattamenti nel testo, mi sono soffermato sugli incidenti che questa locomotiva ha avuto nel corso della propria travagliata esistenza. In particolare, essendo stata impiegata specialmente sull'asse del Gottardo, ho potuto recuperare alcuni articoli di giornali ticinesi dell'epoca riguardanti due incidenti del 1950 e del 1954. Maggiori informazioni nella pagina delle Ae 4/6.

Incidenti Ae 4/6

Permalink a questo articolo.

12 DICEMBRE

«Pendler-Pintli»

Venerdì mattina 11 dicembre il leggendario «Pendler-Pintli» del 1916 di RBS ha viaggiato per l'ultima volta in servizio regolare sulle linee della S7 bernese. La partenza da Berna RBS è avvenuta alle 7.53 (arrivo a Bolligen alle 8.02) con a bordo parecchie personalità (tra cui il direttore di RBS), parecchi giornalisti, molti appassionati e pure molti pendolari ignari del fatto che quella sarebbe stata l'ultima volta che avrebbero messo piede su quel treno. Ad ogni porta era presente un dipendente di RBS che distribuiva mandarini e cioccolatini. A Bolligen, dopo aver scaricato l'ultimo passeggero, il treno è ripartito in direzione di Berna. In futuro esso verrà utilizzato unicamente per eventi speciali e potrà essere affittato da tutti i comuni cittadini.
Il «Pendler-Pintli» è stato costruito nel 1916 ed è classificato come BRe 4/4 1. Negli anni 60 fu completamente rinnovato e dal 2002 viaggiava, unicamente al mattino, sulla linea S7 come treno supplementare assieme alle due carrozze di comando Bt 221 e 222 del 1954. Si trattava a tutti gli effetti del più vecchio treno in servizio regolare in una S-Bahn in Svizzera.
Alcune foto dell'ultimo viaggio sono visibili nell'album dedicato.

Pendler-Pintli RBS, ultimo viaggio
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

7 DICEMBRE

Coming soon

Mi scuso se ultimamente rimango un po' statico per quanto riguarda gli aggiornamenti... il fatto è che sono piuttosto impegnato con il lavoro ed il tempo da dedicare al sito non è mai molto.
Ne approfitto per mostrare una foto del "componente" che verrà trattato nel prossimo articoletto che sto preparando. Si tratta di un pezzo senza il quale nessuna locomotiva elettrica è in grado di muoversi (e questo è sulla mia scrivania da un paio di mesi mentre una povera Re 4/4 aspetta di riceverlo indietro...). Di più non dico, gli intenditori lo riconosceranno immediatamente, mentre gli altri non dovranno far altro che aspettare un qualche giorno...


Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

30 NOVEMBRE

Ae 6/6

Dopo alcune ore di lavoro ecco il video commemorativo delle Ae 6/6 di Biasca...
Per gustarvi appieno il filmato vi consiglio di guardarlo con l'audio attivato.
Buona visione!

Permalink a questo articolo.

24 NOVEMBRE

Ae 6/6

Domenica 22 novembre di buon mattino ho finalmente trovato il tempo per recarmi a Biasca a dare un'occhiata alle Ae 6/6 che sono accantonate su un binario da un qualche tempo a questa parte. In totale ci sono 22 locomotive, una Kantonslok con i famosi "baffi" e 21 locomotive comunali. Ecco la lista in ordine da nord a sud:
11478, 11516, 11509, 11422, 11460, 11443, 11476, 11458, 11483, 11445, 11444, 11490, 11505, 11441, 11461, 11511, 11504, 11454, 11515, 11432, 11497 e 11431.
Ogni locomotiva ha la pompa dell'ungibordino avvolta da un telo di plastica per evitare la perdita d'olio nel terreno. Inoltre un telo di plastica simile è steso sotto ogni molla di sospensione, sempre per lo stesso motivo appena citato.
Fortunatamente tutte le porte sono chiuse da una robusta catena, in modo da [continua...]

Ae 6/6 accantonate a Biasca
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

16 NOVEMBRE

Nuova ferrovia sul Puy-de-Dôme

Sulla traccia della strada esistente del massiccio francese del Puy-de-Dôme verrà presto costruita una nuova linea ferroviaria a cremagliera lunga 4km con circa 600m di dislivello. Per questa nuova ferrovia sono così stati ordinati 4 elettrotreni da Stadler Rail basati sul modello in servizio da alcuni anni sulla ferrovia di Montserrat, nei pressi di Barcellona. I treni, dal costo totale di oltre 25 milioni di franchi, saranno dotati di interni all'avanguardia e di grossi finestrini per meglio permettere ai turisti di godersi il panorama. Maggiori informazioni sulle novità nel campo delle ferrovie a cremagliera in questo articolo.

Puy-de-Dôme
Foto: stadlerrail.ch

Permalink a questo articolo.

9 NOVEMBRE

Stadler

Stadler e AnsaldoBreda si sono aggiudicati la fornitura di 32 Flirt elettrici e di 2 GTW diesel per le società italiane Società Sistemi Territoriali e Ferrovie Emilia Romagna, per un valore di oltre 310 milioni di franchi. È prevista anche un'opzione per ulteriori 22 treni. I Flirt saranno composti da 4, 5 o 6 elementi mentre i GTW saranno da 2 pezzi. Stadler, a cui appartengono entrambi i prodotti, fornirà i due veicoli di testa, l'elettronica di comando e di trazione così come i carrelli. AnsaldoBreda si occuperà della costruzione delle carrozze intermedie e della messa in servizio finale. Maggiori informazioni nel comunicato stampa Stadler (in italiano).
Con questa mossa Stadler conquista un'altra importante fetta del mercato italiano, notoriamente ostile ad affidare la costruzione di nuovi treni ad aziende senza un impianto di produzione in Italia. Si spera così di riuscire penetrare in maniera incisiva in un mercato che offre parecchi margini di sviluppo. Voci malefiche hanno già azzardato che presto vedremo girare Flirt a due pezzi! Chi vuole intendere intenda...

Flirt Stadler AnsaldoBreda
Foto: stadlerrail.ch

Permalink a questo articolo.

27 OTTOBRE

BR 611 / BR 612

È di oggi la notizia che le ferrovie tedesche (DB) hanno disattivato l'assetto cassa su circa 230 composizioni di BR 611 e di BR 612 (nella foto sottostante). La causa è da ricercarsi in alcuni problemi riscontrati in due veicoli. Le linee più colpite sono la Ulm-Friedrichshafen-Singen-Basel e la Aulendorf-Stuttgart, dove i ritardi si aggirano attorno ai 6-7 minuti. Si tratta dell'ennesima misura drastica presa in poco tempo da DB e dall'EBA (l'equivalente dell'Ufficio Federale dei Trasporti UFT) dopo i famosi casi dei BR 481 della S-Bahn di Berlino e degli ICE 3.

Probleme mit DB BR 612
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

15 OTTOBRE

FFS News

Oggi è stato avvistato in stazione a Bienne il primo prototipo di un nuovo elettrotreno da tre pezzi di FFS, composto da una carrozza di comando di tipo DBt da entrambe le parti e da una carrozza CU I B di seconda classe al centro. La carrozza è stata attrezzata con un pantografo derivato da quelli impiegati sulle Re 460 (visibile nella foto) e con un paio di motori integrati nei carrelli. Il trasformatore ed il graduatore sono invece stati piazzati nel posto dove in origine c'erano i WC. Il nuovo treno dovrebbe entrare in servizio ufficialmente settimana prossima sulla linea Zurigo-Berna negli orari non di punta, in sostituzione degli ICN che andranno prossimamente in revisione.

Nuovo elettrotreno FFS
Foto: sguggiari.ch

P.S: naturalmente si tratta di una piccola digressione umoristica... ogni tanto me lo posso anche permettere ;-)

Permalink a questo articolo.

8 OTTOBRE

Tour de Suisse

Questa settimana ho avuto occasione di girare la Svizzera da nord a sud e da est a ovest con un treno speciale per un progetto che stiamo sviluppando (info seguiranno al momento opportuno). Alcuni passaggi sono stati decisamente inconsueti, come ad esempio la presenza di un RBe 540 in Leventina (foto qui sotto)! Ecco quindi alcune impressioni della settimana...

RBe 540 a Lavorgo
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

1 OTTOBRE

Foto varie

Sono online 5 nuove fotografie. Quattro di esse sono state scattate in occasione delle porte aperte delle officine FFS di Bienne quando non c'erano ancora i visitatori, in modo da riprendere al meglio i soggetti. Una foto invece riprende il nuovo NExT RBS (o meglio: 2/3 di NExT) esposto alla fiera primaverile di Soletta (HESO), svoltasi settimana scorsa. Buona visione!

IW Bienne by night
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

25 SETTEMBRE

Cisalpino sciolta!

È di pochi minuti fa (venerdì 25 settembre 2009, ore 14.15) la notizia che la società Cisalpino verrà sciolta. A partire dal cambio di orario di dicembre 2009 i collegamenti internazionali verranno gestiti nuovamente da FFS e Trenitalia.
I treni di Cisalpino verranno suddivisi in parti più o meno uguali. Dei 9 ETR 470ETR 470 4 andranno alle FFS e 5 a Trenitalia, mentre dei 14 ETR 610 ne andranno 7 a testa. Tutti i collaboratori Cisalpino dovrebbero rientrare presso le rispettive case madri, sono quindi esclusi licenziamenti.
Piccola annotazione polemica personale: la manutenzione dei 4 ETR 470 "svizzeri" chi la farà? Verrà affidata alle stesse officine che la fanno ora (o che dovrebbero farla)? Portarla in Svizzera per soli 4 treni è una cosa decisamente non fattibile... Comunicato ufficiale: Cisalpino e FFS.

ETR 610, Scioglimento di Cisalpino
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

22 SETTEMBRE

Fotografie sferiche (VR)

Dopo parecchi mesi dal momento in cui quest'idea ha iniziato a ronzarmi per la testa, sono finalmente riuscito a realizzare le prime due foto sferiche (VR, Virtual Reality) di due cabine di locomotive. A dir la verità io non ho realizzato niente, se non l'aver organizzato le locomotive. Il lavoro è stato superbamente portato a termine da Marco, il quale ha assemblato la bellezza di 22 fotografie fino ad ottenere il risultato presentato qui sotto. Va specificato che non si tratta semplicemente di "attaccare" assieme delle fotografie, ma bisogna pure fotografare il tutto con impostazioni differenti in modo da non avere l'esterno della locomotiva troppo chiaro e l'interno troppo scuro.
Il primo risultato di questa collaborazione è la cabina di guida della Ae 4/4 251, costruita nel 1944. Prossimamente seguirà la cabina di una Re 4/4, mentre ci lasceremo sorprendere da cosa ci riserverà il futuro...
Commenti e/o osservazioni come sempre nel guestbook!

Ae 4/4 251 BLS
Foto: sguggiari.ch, luratimarco.ch

Permalink a questo articolo.

15 SETTEMBRE

Simulatore Locsim

Venerdì 18 e sabato 19 settembre si svolgerà a Bienne la tradizionale esposizione dei lavori della scuola d'ingegneri (TI-BFH, ex Technikum). I lavori di tecnica ferroviaria saranno quest'anno presentati al pubblico presso gli stabilimenti industriali di Bienne, in concomitanza con le porte aperte delle officine FFS. Fiore all'occhiello dell'esposizione saranno 4 simulatori ferroviari: un simulatore da tavolo, un simulatore mobile più grosso inserito in un container e due simulatori integrati in due locomotive esistenti (Ae 4/4 251 e Re 420 507, entrambe BLS). Maggiori informazioni in questo pdf.

Ae 4/4 251 BLS, Locsim
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

7 SETTEMBRE

Aggiornamenti vari

In questo periodo decisamente scarso di novità ferroviarie consistenti, ne ho approfittato per aggiornare un po' vari dettagli del sito. Oltre ad aver corretto alcuni dettagli tecnici in alcune pagine che non corrispondevano al vero, ho aggiunto alcune fotografie alla pagina del RBDe 560 e nella raccolta di fotografie, scattate in gran parte durante il mio "tour de Suisse" in bicicletta.
Nella foto in anteprima qui sotto è inquadrato il vecchio Be 4/4 dei trasporti pubblici di Neuchâtel (TN), messo in servizio nel lontano 1922. Buona visione!

TN Be 2/2 73
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

27 AGOSTO

RABe 513 - DOSTO Stadler

Dopo poco più di un anno dall'ordinazione miliardaria di FFS a Stadler Rail di 50 treni a due piani per la S-Bahn di Zurigo (RABe 513), il primo importante obiettivo nel piano di costruzione dei nuovi treni è stato raggiunto oggi, giovedì 27 agosto. Alla presenza dei rappresentanti delle FFS, del Canton Berna, San Gallo, Turgovia e Zurigo e dell'impresa dei trasporti della città di Zurigo ZVV, è stato applicato il tetto alla struttura in alluminio della prima carrozza nel nuovo stabilimento di Altenrhein, costato più di 30 milioni di franchi.
Il 4 giugno 2010 la prima composizione verrà consegnata in pompa magna alle FFS, sempre che tutto proceda ancora secondo i piani...

DOSTO Stadler - RABe 513
Foto: ffs.ch

Permalink a questo articolo.

torna su

13 AGOSTO

Tecnologia d'epoca - Misura della corrente di trazione

Questo articolo è il primo di una serie che spero possa continuare per un qualche tempo. Si tratta di brevi descrizioni tecniche di sistemi elettrici installati su vari treni che oramai stanno andando scomparendo. Cercherò di soffermarmi sul periodo che va dagli anni '50 agli anni '70, ovvero il periodo d'oro dell'industria ferroviaria svizzera. Se avete particolari desideri di temi da affrontare fatemelo sapere nel guestbook o per email e, se ho le competenze necessarie e se avrò tempo, cercherò di tirare assieme qualcosa di pubblicabile.

-----------------------------------------

Introduzione

Fino ad un qualche anno fa, la visualizzazione in cabina della corrente dei motori di trazione era di fondamentale importanza per il macchinista. Esso doveva infatti tenere sott'occhio continuamente gli strumenti in modo da non danneggiare la macchina e per accorgersi in tempo di eventuali anomalie o slittamenti. Dal momento dell'introduzione del comando multiplo, uno dei problemi che gli ingegneri si sono trovati ad affrontare fin da subito è stato quello di trovare un metodo efficace per poter sorvegliare tutti i motori presenti nella composizione. Fino agli anni '50 era normale installare un amperometro per ogni motore di trazione. [continua]

Misura della corrente di trazione
Schema: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

9 AGOSTO

ICN - RABDe 500

Come sicuramente in molti avranno notato, negli ultimi mesi sono in preoccupante aumento gli ICN che circolano con uno o più elementi del muso frontale completamente bianco invece del normale bianco/grigio. Il possibili motivi di questi "obbrobri cromatici" possono essere ricondotti a diversi fattori:
1) l'impiego al limite dell'eccessivo a cui sono sottoposti questi treni a partire dal cambiamento d'orario di dicembre 2008 che ne riduce i tempi in cui è possibile tenerli fermi in officina,
2) la rottura decisamente frequente dei pezzi in questione per diversi motivi che non sto ad elencare,
3) in origine gli ICN prevedevano quegli elementi di colore bianco, è possibile che abbiano ancora in magazzino le riserve con la colorazione originale,
4) ed infine la probabile rinuncia ad una rifinitura nel dettaglio in previsione di una futura revisione.
Sebbene di tratti di motivazioni più che comprensibili, la domanda che mi sorge spontanea è la seguente: è troppo difficile dedicare un paio di giorni alla verniciatura preventiva di tutti i pezzi in questione che sono in magazzino? Ai posteri l'ardua sentenza...

ICN - RABDe 500
Foto: sguggiari.ch. Arth-Goldau

Permalink a questo articolo.

5 AGOSTO 2009

RhB Xrot d 9213

Grazie all'amico Marco Lurati ho il piacere di pubblicare un paio di foto della leggendaria fresa-spazzaneve Xrot d 9213 delle ferrovie retiche (RhB). Si tratta di un mostro a vapore di quasi 100 anni di età che continua tutt'oggi a svolgere egregiamente il compito per cui fu costruito dalla SLM di Winterthur nel lontano 1910. Con i 368kW sviluppati è in grado di affrontare un muro di neve alto fino a 3m, potendo inoltre avanzare con le proprie forze in modo essere completamente indipendente in caso di linea aerea danneggiata. Un video dell'impiego di questa macchina decisamente impressionante è su youtube.

RhB Xrot d 9213
Foto: luratimarco.ch

Permalink a questo articolo.

30 LUGLIO 2009

Funicolare Bienne-Evilard

Ieri, 29 luglio, sono state posate sui binari le due nuove carrozze della funicolare Bienne-Evilard che sono andate a sostituire i precedenti veicoli con oramai quasi 50 anni di attività sulle spalle. La funicolare, aperta nel 1898, ha mantenuto sino ad oggi i binari originali, che saranno però anch'essi sostituiti.
Il servizio rimarrà sospeso fino al 28 agosto 2009. Degli autobus sostitutivi circolano comunque ogni 30 minuti in entrambe le direzioni. Nella foto qua sotto è possibile vedere la nuova funicolare nella stazione di valle di Bienne. Mi scuso per la scarsa qualità, ma purtroppo ho dovuto scattarla di fretta e in condizioni di luci non ottimali...

Funic Bienne-Evilard
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

20 LUGLIO 2009

ETR 610

Il 20 luglio 2009, a esattamente 40 anni dal primo uomo sulla luna, un altro piccolo passo per l'uomo ma un grande passo per l'umanità è stato compiuto proprio in Svizzera: questa mattina c'è stato il primo viaggio ufficiale con passeggeri del nuovo treno Cisalpino!
Naturalmente non potevo mancare, e quindi mi sono alzato alle 4.00 per andare a Losanna e salire sul CIS 35 per Milano, partecipando così ad un evento di cui si parlerà ancora a lungo!
Ore 6.18: entrata in stazione puntualissima tra gli applausi dei passeggeri in attesa! Il viaggio si è svolto senza problemi fino a Briga, dove sono sceso per tornarmene a Bienne. Il treno, l'ETR 610.008, è il primo delle 3 composizioni che saranno consegnate prossimamente. Seguiranno, nell' ordine, l'ETR 610.006 e l'ETR 610.009. Al momento vengono effettuati due collegamenti con gli ETR 610: il CIS 35 Ginevra-Milano (5.45) e il CIS 40 Milano-Ginevra (16.25). Nella foto qui sotto ecco il treno mentre lascia Briga in direzione dell'Italia.

Cisalpino ETR 610, Briga
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

16 LUGLIO 2009

ETR 610

Esattamente 2 anni e 12 giorni dopo i suoi primi metri in Svizzera, le prime 3 composizioni di ETR 610 Cisalpino sono ufficialmente in servizio da questa mattina alle 10.30, quando ha fatto una corsa per la stampa tra Losanna e Sion. Il pubblico "normale" dovrà invece ancora pazientare fino a lunedì mattina. Inizialmente sarà coperta la tratta Ginevra - Milano, a cui andrà ad aggiungersi in settembre la linea del Lötschberg.
Per quanto riguarda il Gottardo la faccenda è più critica: a causa del peso troppo elevato al momento non può viaggiare con l'assetto cassa attivo! Un eventuale rafforzamento della linea nei punti critici risulterebbe troppo costoso, quindi l'unica possibilità rimane una messa a punto ulteriore da parte di Alstom (anche se non è chiaro come...). Ovviamente Alstom sarà chiamata a pagare una penale molto salata: al momento di parla di 90 milioni (corrispondenti a 3 ETR 610) più 15 milioni spesi da CIS per il noleggio degli ICN di FFS, senza contare l'enorme danno d'immagine.

Cisalpino ETR 610
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

15 LUGLIO 2009

RBS NExT RABe 4/12

Martedì 14 luglio il NExT RABe 4/12 21 ha raggiunto, durante le corse di prova, la velocità di 133,49 km/h! Si tratta del record assoluto svizzero di un treno a scartamento metrico. Questa velocità è stata raggiunta tra Lohn e Bätterkinden, dove a partire da fine mese il treno viaggerà con una velocità commerciale di 120 km/h. Sempre ieri è intanto giunto a Worblaufen il secondo dei sei NExT previsti. Il terzo dovrebbe seguire verso metà settembre (riprenderò l'argomento con un'interessante sorpresa...).

RBS Next RABe 4/12 (Orangen)
Foto: sguggiari.ch

Permalink a questo articolo.

9 LUGLIO 2009

Simulatori ferroviari

Al giorno d'oggi l'istruzione dei futuri macchinisti mediante simulatori ricopre sempre un ruolo più importante. Il motivo principale risiede nel fatto che non è possibile esercitare nella realtà tutte quelle situazioni speciali e critiche che potrebbero accadere durante il servizio. A tale scopo è appena stato messo in servizio un nuovo simulatore da tavolo per RBS, completo di sistemi di sicurezza ZSL 90 e ZSI 127. Questo tipo di simulatore sono pensati per esercitare tutte quelle situazioni che non implicano l'uso di un veicolo specifico. A tale scopo sono invece previsti simulatori installati su veri treni o su riproduzioni di banchi di comando. Maggiori informazioni su http://www.locsim.ch/.

Locsim, simulatore da tavolo RBS
Foto: RBS / Locsim

Permalink a questo articolo.

torna su

torna alla homepage