SCHEDE TECNICHE

CIS ETR 470

CIS ETR 610

FFS Am 4/6

BLS Ae 4/4

FFS Ae 4/6

FFS Ae 6/6

FFS Bm 4/4 II

FFS Eem 923

FFS RABDe 500 (ICN)

FFS RABDe 502

FFS RABe 501 (Giruno)

FFS RABe 502

FFS RABe 503

FFS RABe 511

BLS RABe 515

TILO RABe 524

FFS RBDe 560

FFS Re 4/4 II

Locomotive rottamate

Simulatore

FFS Re 4/4 III

FFS Re 460

BLS Re 475

FFS Re 6/6

-------------------------

Sistemi di sicurezza

Misura corrente di trazione

16 2/3 Hz o 16.7 Hz?

Vocabolario tecnico

Incidenti ferroviari

Diversi

space

 

Locomotive elettriche

R e    4 / 4    II

Re 4/4 II

Dati tecnici

Società

SBB CFF FFS

Nome

Re 4/4 II (Re 420, Re 421)

Numero

11101 - 11349
11371 - 11397

Quantità

276

Entrata in servizio

1964 1
1967 - 1968 2
1969 - 1985 3

Tensione

15 kV/16.7 Hz

Potenza massima

4700 kW / 6320 PS

Forza di trazione max

255 kN

Velocità max

140 km/h

Lunghezza

14.8 m 1
14.9 m 2
15.4 m 3

Peso

80 t (Re 421: 85 t)

Carico massimo (26‰)

500 t (80 km/h)

Rapporto di trasmissione

1:2.64

Disposizione degli assi

Bo'Bo

Produttori

SLM
BBC
MFO
SAAS

1 prototipi: 11101 - 11106 (in origine 11201 - 11206)
2 prima serie: 11107 - 11155
3 seconda serie: 11156 - 11349 e 11371 - 11397

Indice dei contenuti

Date significative

Cabina di guida

Re 4/4 II vendute a BLS

Re 4/4 II 11320 InterregioCargo

Re 4/4 II 11239 "Porrentruy"

Re 4/4 II 11278 "Cham"

Re 4/4 II: differenze fra le serie

Re 420: programma LION

Simulatore di Re 4/4 II

Fotografie

Re 4/4 II con BDt BT-SOB
Re 4/4 II con BDt BT-SOB nel 1998 durante i test per il comando multiplo

Date significative

Elenco degli avvenimenti significativi che hanno segnato le Re 4/4 II
• dicembre 2004: sei Re 4/4 II vendute a BLS
• dicembre 2005: sei Re 4/4 II vendute a BLS
• luglio 2011: prima Re 420 LION
• 22 aprile 2015: Re 4/4 II 11101, primo prototipo del 1964, portato alla rottamazione

Cabina di guida

La cabina di guida delle Re 4/4 II si è naturalmente evoluta nel corso degli anni. Di seguito verranno presentate alcune delle varianti esistenti

Re 4/4 II - Cabina di guida (Führerstand)
BLS Re 420 prima delle modifiche

Questa immagine, risalente al giugno 2009, rappresenta la cabina di guida di una locomotiva venduta a BLS prima delle modifiche effettuate dal nuovo proprietario. Essa rappresenta quindi lo stato delle locomotive FFS attorno al 2004. Da notare sulla destra il supporto per il LEA1 e il terminale della radio ZFK 88. Lo ZUB 121 era già provvisto di ETM, come riconoscibile dall'adesivo verde sul terminale. Sulla sinistra sono presenti i due rubinetti per il tergicristallo (posti in maniera leggermente diversa a seconda della serie), mentre la sedia è ancora il modello FFS.

******

Re 4/4 II - Cabina di guida (Führerstand)
BLS Re 420 dopo le modifiche

Questa foto del maggio 2010 raffigura la cabina di una Re 4/4 II di BLS dopo le modifiche. Balza subito all'occhio il nuovo sedile con azionamento ad aria. Sulla sinistra è presente un terminale viola Selectron che, contrariamente alle macchine FFS, non serve per l'azionamento dell'impianto clima ma comanda la funzione di parcheggio, introdotta sulle locomotive FFS solo con la modifica LION. Sempre per la funzione di parcheggio è comparso un nuovo tasto blu accanto al tachimetro ed una spia che indica lo stato dei freni. L'azionamento pneumatico dei tergicristalli sulla sinistra è stato sostituito da un comando elettrico.

******

FFS Re 4/4 II con ETCS - Cabina di guida (Führerstand)
FFS Re 4/4 II con ETCS

Questa Re 4/4 II è una delle locomotive di FFS Cargo che ha ricevuto l'equipaggiamento ETCS. Dopo dei primi test con l'ETCS Bombardier, tutte le locomotive sono state provviste con apparecchiature Alstom. Sulla sinistra il supporto per il LEA2. Il terminale viola Selectron serve in questo caso per il controllo dell'impianto clima della cabina di guida. Da notare che lo ZUB non è stato integrato nel display ETCS in quanto sarebbe stato necessario sostituirlo con un sistema ZUB 262.

******

FFS Re 4/4 II con ETCS - Cabina di guida (Führerstand)
FFS Re 420 LION

La modifica della cabina di guida in seguito al progetto LION è sicuramente la più importante in tutta la storia delle Re 4/4 II. Il classico tachimetro elettromeccanico Hasler è stato sostituito con uno elettrico analogico posto al centro sotto il terminale ZUB. Sulla sinistra si possono vedere il comando dei tergicristalli elettrico e tutta una nuova serie di spie. Al centro, a sinistra della fila di pulsanti, è comparso il comando dei freni elettropneumatici. Sulla destra, appena visibile, è presente il terminale di controllo del sistema di informazione del treno (KIS). Il sedile classico è stato sostituito da un sedile pneumatico.

torna su

Diversi

Re 4/4 II vendute a BLS

Nel dicembre 2004 6 Re 4/4 II sono state vendute a BLS e riclassificate come Re 420 501-506. Nel dicembre 2005 seguirono altre 6 macchine, tra cui 5 dei 6 prototipi (Re 420 507-512). Il contratto di quest'ultima vendita includeva il divieto di impiegare le locomotive nel servizio merci in quanto le FFS vollero evitare di trovarsi di fronte a della concorrenza fatta con le proprie ex-macchine.

FFS Re 4/4 11102 -> BLS Re 420 508-4 -> fuori servizio (fine 2009) -> rottamata (giugno 2010)
FFS Re 4/4 11103 -> BLS Re 420 509-2 -> fuori servizio (fine 2009) -> rottamata (giugno 2010)
FFS Re 4/4 11104 -> BLS Re 420 510-0 -> fuori servizio (fine 2009) -> rottamata (febbraio 2010)
FFS Re 4/4 11105 -> BLS Re 420 511-8 -> fuori servizio (fine 2009) -> rottamata (giugno 2010)
FFS Re 4/4 11106 -> BLS Re 420 512-6 -> fuori servizio (fine 2009) -> rottamata (giugno 2010)
FFS Re 4/4 11107 -> BLS Re 420 507-6 -> fuori servizio (fine 2009) -> rottamata (giugno 2010) 4
FFS Re 4/4 11110 -> BLS Re 420 501-9
FFS Re 4/4 11117 -> BLS Re 420 502-7
FFS Re 4/4 11119 -> BLS Re 420 503-5 => Venduta a TRAVYS (marzo 2013)
FFS Re 4/4 11123 -> BLS Re 420 504-3
FFS Re 4/4 11137 -> BLS Re 420 505-0
FFS Re 4/4 11142 -> BLS Re 420 506-8 => Venduta a BAM/MBC (marzo 2013)

BLS Re 420 505-0 (ex FFS Re 4/4 11137)
BLS Re 420 505-0 (ex FFS Re 4/4 11137)

BAM/MBC Re 420 506-8 (ex FFS Re 4/4 11142)
BAM/MBC Re 420 506-8 (ex FFS Re 4/4 11142)

Di seguito alcune fotografie delle Re 420 BLS scattate il 15 giugno 2010 poche ore prima della rottamazione ad Emmenbrücke (LU) presso una nota ditta di riciclaggio. Inutile dire che gli interni erano stati completamente svuotati di ogni elemento ancora utlizzabile. Interessante notare come la Re 420 512 abbia ancora le modifiche apportate nel 1972 per il montaggio del gancio automatico, nonostante esso sia stato oramai smontato da tempo: si tratta in particolare dell'elemento di rinforzo tra i respingenti e la cassa e, di conseguenza, la presa per il cavo UIC notevolmente allungata rispetto alle altre (vedi Re 420 507 per un confronto).

BLS Re 420 507-6
ex FFS Re 4/4 11107

BLS Re 420 512-6
ex FFS Re 4/4 11106

BLS Re 420 512-6
BLS Re 420 507-6
FFS Ae 6/6 11403

BLS Re 420 508-4
ex FFS Re 4/4 11102

BLS Re 420 512-6
ex FFS Re 4/4 11105

BLS Re 420 508-4
BLS Re 420 512-6

Altre fotografie di Re 4/4 II BLS sono disponibili nel Tour de Suisse.

4 Prima locomotiva di serie rottamata non a causa di un incidente. Una cabina è sopravvissuta, vedi pagina dedicata al simulatore.

torna su

Re 4/4 II 11320 InterregioCargo

Il 16 maggio 2009 la Re 4/4 II 11320 ha lasciato gli stabilimenti di Stadler Winterthur con la nuova colorazione InterregioCargo a seguito del noleggio della macchina a RaiLogistics AG e RTS RailTraction Services (Switzerland) SA. Nello stesso periodo il vecchio CargoSprinter DB 691 502-9. ora riclassificato come STmgmss-t 2720 902-6, è stato anch'esso modificato e reso telecomandabile via radio (come visibile nella foto in basso) e tramite il cavo di comando multiplo IIId. Inoltre sono stati montati i sistemi di sicurezza ZUB ed Integra Signum. Il motore diesel originale è rimasto e permette così di accedere a binari di raccordo non elettrificati. Ovviamente i carri merci intermedi sono anch'essi modificati in modo da permettere il passaggio del cavo IIId.
A fine 2009 le società RaiLogistics AG e RTS RailTraction Services (Switzerland) SA sono confluite nella railCare AG di proprietà della Coop. In occasione del cambio di orario 2012 la Re 4/4 II 11320 è stata riconsegnata alle FFS ma mantiene tutt'ora la colorazione arancio (stato giugno 2016).

FFS Re 4/4 II 11320
FFS Em 3/3 18832
Landquart
03.02.2011

FFS Re 4/4 II 11320
Landquart
03.02.2011

FFS Re 4/4 II 11320
STmgmss-t 2720 902-6
Landquart
03.02.2011

torna su

Re 4/4 II 11239 "Porrentruy"

Alle Re 4/4 II, a differenza delle Ae 6/6 e delle Re 6/6, non sono mai stati attribuiti nomi di città o di cantoni. L'unica eccezione, fino ad inizio 2016, è stata la Re 4/4 II 11239 che porta il nome della città giurassiana di Porrentruy. Il motivo è la creazione nel 1979 del Canton Giura: dato che l'ultima Ae 6/6 era stata fornita nel 1966 e che tutte le locomotive avevano già ricevuto un nome, non vi era più nessuna locomotiva disponibile per rappresentare il nuovo cantone. Per ovviare a questo inconveniente, le FFS hanno deciso di ribattezzare la Ae 6/6 11483 "Porrentruy" in Ae 6/6 11483 "Jura". La Re 4/4 II 11239 ha così "ereditato" il nome e lo stemma di "Porrentruy".

Re 4/4 II 11239 Porrentruy
Re 4/4 II 11239 Porrentruy

torna su

Re 4/4 II 11278 "Cham"

Il 18 marzo 2015 la Re 6/6 11673 "Cham" è rimasta coinvolta in un incidente ad Erstfeld. A seguito dei gravi danni riportati la locomotiva è stata rottamata nel luglio 2016. Nel marzo 2016, quando oramai era già chiaro che la Re 6/6 non sarebbe mai più tornata in servizio, l'associazione SBB Historic Team Erstfeld ha promosso l'iniziativa di ricollocare lo stemma della città di Cham su una Re 4/4 II. La scelta è caduta sulla 11278, sulla quale lo stemma è stato montato nel marzo 2016. A differenza della Re 4/4 II 11239 "Porrentruy", lo stemma è stato collocato tra la finestra del macchinista e la prima finestra della sala macchine, mentre nella 11239 si trova tra la prima e la seconda finestra della sala macchine.

Re 4/4 II 11278 Cham
Re 4/4 II 11278 Cham

torna su

Re 4/4 II: differenze fra le serie

Le Re 4/4 II delle FFS sono state ordinate in 276 esemplari e fornite in un arco di tempo superiore ai 20 anni. È quindi più che normale che ci siano delle differenze fra i vari lotti di produzione. Oltre alle differenze presenti "di fabbrica", le locomotive sono state più volte modificate nel corso degli anni da parte delle FFS stesse per soddisfare i requisiti di sicurezza e di comfort odierni.
Nelle seguenti fotografie è possibile farsi un'idea di alcune differenze tra le Re 4/4 II.

La locomotiva a destra è la Re 4/4 II 11179, appartenente alla serie di 60 Re 4/4 II ordinate nel 21.12.1966. La locomotiva di sinistra invece è la Re 4/4 II 11291 e venne ordinata il 07.12.1970 assieme ad altre 49 macchine.
La prima differenza che salta all'occhio è la presenza del triangolo bianco sulla porta della 11291: questo simbolo indica che la locomotiva è provvista del sistema di sicurezza ETCS, installato nel 2006. La 11179 è invece provvista unicamente di ZUB e Integra e non può così viaggiare sulle tratte in cui è obbligatorio l'ETCS.
La seconda differenza vistosa è la mancanza dello specchietto nella 11291. Infine, si può notare che la locomotiva di sinistra ha il vomere (lo "schiacciasassi") spostato indietro di una decina di centimetri.

Re 4/4 II 11291 e 11179
Foto: sguggiari.ch - Re 4/4 II 11291 e 11179

In questa foto sono rappresentate le medesime locomotive viste dall'altro lato. La Re 4/4 II 11291 ha ricevuto nel 2007 l'impianto di climatizzazione. Oltre al climatizzatore stesso, la locomotiva è stata isolata termicamente sigillando le finestre laterali.
Un'ulteriore differenza visibile dall'esterno, questa volta presente sin dall'origine, è il differente supporto della sospensione primaria visibile alla destra della ruota.

Re 4/4 II 11291 e 11179
Foto: sguggiari.ch - Re 4/4 II 11291 e 11179

La cassa della locomotiva si appoggia sui carrelli in quattro punti, due per ogni carrello. Originariamente questa sospensione era costituita da elementi di gomma i quali, dopo alcuni test effettuati a partire dal 1968, vennero tutti sostituiti con le sospensioni a molla ancora presenti oggigiorno. La parte del carrello su cui poggia la molla ha una forma diversa a seconda della serie di cui fa parte la locomotiva: nella foto superiore è raffigurata la variante presente nelle locomotive fino alla numero 11215, mentre nella fotografia in basso è visibile il supporto della molla delle ultime locomotive (a partire dalla 11216) e delle Re 4/4 III.

Differenze carrelli Re 4/4 II
Foto: sguggiari.ch - Re 4/4 II 11179 e 11308

La prima cosa che si nota nella fotografia sottostante è la presenza dello specchietto retrovisore nella locomotiva di sinistra. Guardando più attentamente si può invece notare un altro interessante dettaglio: la locomotiva di sinistra appartiene alla 1a serie (11107-11155), mentre quella di destra appartiene ad una serie successiva. La prima serie di locomotive aveva un frontale inclinato di 6°, mentre a partire dalla 11156 il frontale è inclinato di 9°. Questa modifica dell'inclinazione ha fatto in modo che le locomotive fossero più lunghe di circa 50cm rispetto alla serie 11107-11155, permettendo così tra le altre cose il montaggio di un secondo pantografo.

Re 4/4 II con inclinazione di 6° e 9°
Foto: sguggiari.ch - Re 4/4 II con inclinazione di 6° e 9°

torna su

Progetto LION

Dal 2011 al 2016, 30 locomotive (Re 4/4 II 11201-11230, in seguito Re 420 201-230) della divisione viaggiatori delle FFS verranno riammodernate nell'ambito del progetto LION (Lifting, Integration, Optimierung, Neuausrichtung) e saranno successivamente impiegate nella S-Bahn di Zurigo con composizioni di 6-10 carrozze a due piani con una locomotiva ad ogni estremità.
Le principali novità presenti su queste 30 macchine sono:

• freno elettropneumatico
• specchietto laterale sinistro
• pantografi WBL-85
• fari a LED
• presa del cavo di comando multiplo adattato alle carrozze DPZ (Vst 6c)
• presa per NbÜ (Notbremsüberbrückung)
• caricabatterie rinforzato
• cabina di guida modificata
• respingenti rettangolari
• livrea in stile Re 460

Nel maggio 2011 è giunta in Ticino una carrozza a due piani AB 50 85 36-33 di una composizione DPZ della S-Bahn di Zurigo per i primi test con le Re 4/4 II LION. Per portare la carrozza in Ticino sono state necessarie tutta una serie di operazioni speciali in quanto il profilo delle gallerie dell'asse del Gottardo non ne permette il transito, molto simili a quelle messe in atto nel 1997 in occasione del trasporto in Ticino di una carrozza IC2000 per i festeggiamenti dei 150 anni di ferrovia in Svizzera . Nelle settimane successive hanno avuto luogo delle corse di prova sulla tratta Bellinzona-Osogna con le prime due locomotive che sono state sottoposte alla trasformazione (revisione R3). La livrea è stata applicata solo in un secondo momento in modo da poter effettuare eventuali modifiche a seguito dei test senza dover preoccuparsi di non rovinare il colore.

Carrozza AB di una composizione DPZ della S-Bahn di Zurigo a Bellinzona
Foto: sguggiari.ch

Da notare che, nonostante la presa del comando multiplo sia uguale a quella di tipo Vst 6c dei DPZ, la logica rimane sempre quella del tipo IIId classico. È quindi da escludere il telecomando delle Re 4/4 II LION tramite una carrozza di comando DPZ .

Attorno alla metà di luglio 2011 è uscita per la prima volta alla luce del sole con la livrea definitiva la Re 420 230-5, prima locomotiva ad essere stata sottoposta al programma di rinnovo.

FFS Re 420 230-5 LION, IW Bellinzona
Foto: FFS

A partire dal cambiamento d'orario del dicembre 2011 la prima composizione composta dalle Re 420 203 e Re 420 230 con carrozze intermedie a due piani circola regolarmente nella S-Bahn di Zurigo.

Ad inizio aprile 2016 l'ultima Re 4/4 II sottoposta al programma di rinnovo LION ha lasciato il Ticino con un IR in direzione nord. Dal 2011 al 2016, 30 locomotive (Re 4/4 II 11201-11230) della divisione viaggiatori delle FFS sono state rinnovate nell'ambito del progetto LION (Lifting, Integration, Optimierung, Neuausrichtung) per essere impiegate nella S-Bahn di Zurigo con composizioni di 6-10 carrozze a due piani con una locomotiva ad ogni estremità.
Le locomotive toccate dal programma di rinnovo sono state per l'occasione immatricolate come Re 420 201-230:

• Re 4/4 II 11201 -> Re 420 201-6
• Re 4/4 II 11202 -> Re 420 202-4
• Re 4/4 II 11203 -> Re 420 203-2
• Re 4/4 II 11204 -> Re 420 204-0
• Re 4/4 II 11205 -> Re 420 205-7
• Re 4/4 II 11206 -> Re 420 206-5
• Re 4/4 II 11207 -> Re 420 207-3
• Re 4/4 II 11208 -> Re 420 208-1
• Re 4/4 II 11209 -> Re 420 209-9
• Re 4/4 II 11210 -> Re 420 210-7
• Re 4/4 II 11211 -> Re 420 211-5
• Re 4/4 II 11212 -> Re 420 212-3
• Re 4/4 II 11213 -> Re 420 213-1
• Re 4/4 II 11214 -> Re 420 214-9
• Re 4/4 II 11215 -> Re 420 215-6

• Re 4/4 II 11216 -> Re 420 216-4
• Re 4/4 II 11217 -> Re 420 217-2
• Re 4/4 II 11218 -> Re 420 218-0
• Re 4/4 II 11219 -> Re 420 219-8
• Re 4/4 II 11220 -> Re 420 220-6
• Re 4/4 II 11221 -> Re 420 221-4
• Re 4/4 II 11222 -> Re 420 222-2
• Re 4/4 II 11223 -> Re 420 223-0
• Re 4/4 II 11224 -> Re 420 224-8
• Re 4/4 II 11225 -> Re 420 225-5
• Re 4/4 II 11226 -> Re 420 226-3
• Re 4/4 II 11227 -> Re 420 227-1
• Re 4/4 II 11228 -> Re 420 228-9
• Re 4/4 II 11229 -> Re 420 229-7
• Re 4/4 II 11230 -> Re 420 230-5

torna su

Fotografie

Tratte da questa pagina.

Re 4/4 II con ETR 470-3
Giubiasco
02.08.2010

Re 4/4 II 11208
Cadenazzo
03.08.2010

Re 4/4 11109
Biasca
11.09.2010

FFS Re 4/4 II 11199
Biaschina
20.03.2011

FFS Re 4/4 11129 e 11141
Bellinzona
18.12.2011

FFS Re 421 371-6
Zurigo
22.02.2012

Altre fotografie di Re 4/4 II FFS sono disponibili nel Tour de Suisse.

torna su